Connect with us

Politica

Due nuovi assessori per la giunta Naso. Sono Rosanna Natoli e Salvatore Tomasello.

Pubblicato

il

Rosanna Natoli e Salvatore Tomaello, sono i due nuovi assessori della giunta Naso. Il loro giuramento è avvenuto questa mattina, nella stanza del sindaco Nino Naso, al quinto piano del palazzo comunale.

Un ritorno, per l’avvocato Rosanna Natoli, con un passato da assessore visto l’incarico ricoperto durante l’Amministrazione guidata dal sindaco Pippo Failla. A lei le deleghe di: personale, contenzioso, partecipate, affari generali, servizi demografici ed elettorale, sportello europa.

Resta in Consiglio comunale e nel contempo siederà in giunta Salvatore Tomasello, eletto con la lista “Nino Naso sindaco”. A lui le deleghe: Attività produttive (per la quale in Commissione consiliare occupa anche il ruolo di presidente), sviluppo locale, agricoltura, polizia municipale, viabilità.

E con il nuovo ingresso il sindaco Naso ha redistribuito le deleghe; al vicesindaco Ignazio Mannino restano: urbanistica, piano regolatore generale, bilancio, programmazione, tributi, patrimonio e servizi cimiteriali. Francesca Chirieleison, continuerà ad occuparsi di: servizi sociali, istruzione, pari opportunità e sanità. L’assessore Luigi Gulisano, ha: lavori pubblici, ecologia, manutenzioni, pubblica illuminazione, impianti, società, ambiente e verde pubblico. Infine Vito Rau, detiene: sport, turismo, spettacolo, randagismo e tutela, animali e protezione civile.  

Soddisfazione la esprime il sindaco Nino Naso: “Questa giunta vuole continuare a dare risposte positive alla nostra città. Questi sono i tre anni dove dopo aver seminato tanto dobbiamo raccogliere. Abbiamo tanto cose in itinere, tra queste il via della manutenzione di alcune strade. Poi ci sono i contratti di quartiere ed i contratti di servizi. Abbiamo grandi aspettative.” Presente al giuramento anche l’assessore uscente Angelo Calenduccia che ha in questi giorni ricevuto l’incarico di coordinatore cittadino del suo partito, Fratelli d’Italia, dando così spazio ad un turn over interno, con Rosanna Natoli a prendere il suo posto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Primo Piano

Biancavilla, rinviati i pagamenti dei tributi comunali per l’emergenza

il sindaco Antonio Bonanno visto il momento di grave crisi economica e sanitaria va incontro alle famiglie

Pubblicato

il

Il momento è di assoluta emergenza. Sia sul fronte sanitario che su quello economico. In quest’ultimo caso, l’amministrazione comunale di Biancavilla ha deciso di sospendere il pagamento di canoni e tributi di competenza comunale fino al 31 Maggio 2020. “Non possiamo non tenere conto della situazione che stanno attraversando le famiglie, gli esercizi commerciali e le imprese un fermo delle attività che significa blocco dell’economia. L’atto verrà votato in giunta già nella giornata di lunedì prossimo- spiega il sindaco Bonanno – dopo avere già disposto il momentaneo congelamento della rata della Tari, il provvedimento riguarderà anche altri tributi”.

Nel dettaglio si fa riferimento a queste esenzioni.

L’esenzione dal pagamento della Cosap dovuto da coloro che svolgono mercato in sede fissa, relativamente alle settimane in cui il mercato settimanale non viene svolto per disposizione normativa/ordinanza regionale.

L’esenzione dal pagamento della Cosap dei pubblici esercizi regolarmente autorizzati, relativamente al periodo intercorrente tra la data di sospensione obbligatoria delle rispettive attività e la riapertura, come previsto dalla normativa nazionale/ordinanza regionale.

I termini relativi alle attività di liquidazione, di controllo, di accertamento, di riscossione e di contenzioso, sono sospesi fino al 31 maggio 2020.

Alcun avviso di accertamento, liquidazione e ingiunzione sarà notificato dall’Ente fino a tutto il 31 maggio 2020 e quelli eventualmente già inviati avranno scadenza entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione.

Di dare atto che, in riferimento alle entrate tributarie e non tributarie, sono sospesi i termini dei versamenti, scadenti nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione. 

Di destinare eventuali erogazioni ricevute da persone fisiche, da enti non commerciali e da altri soggetti agli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Continua a leggere

L'Intervento

Santa Maria di Licodia, “Raccolta differenziata media al 59% non è debacle”

A voler intervenire sull’argomento è l’assessore comunale con delega all’Ambiente, Gabriele Gurgone

Pubblicato

il

Riceviamo dall’assessore Gabriele Gurgone e pubblichiamo integralmente.

Con riferimento all’articolo sulla raccolta differenziata pubblicato ieri, come assessore all’ambiente di Santa Maria di Licodia mi preme sottolineare come sia assolutamente sbagliato accostare l’espressione debacle al nostro comune che nel 2018 ha raggiunto la percentuale media annua del 55% e del 64% nel 2019 ( con un parziale del mese di dicembre del 87%!!!Numeri di tutto rispetto che non ci hanno consentito di raggiungere l’obiettivo del 65% per l’ottenimento del bonus esclusivamente per le inefficienze di un sistema che prevede il conferimento della frazione organica presso piattaforme private che durante l’anno restano ciclicamente chiuse costringendoci a portare in discarica l’umido con aumento dei costi da un lato e l’abbassamento della percentuale per l’appunto dall’altro. Pertanto invito a rivedere il vostro giudizio su Santa Maria di Licodia che ad oggi dati alla mano dev’essere considerato a tutti gli effetti un comune virtuoso nell’ambito della raccolta differenziata.

Continua a leggere
Advertisement

Trending

Etna News 24 è realizzato da Nero su Bianco Edizioni
Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Catania