Connect with us

Cronaca

Paternò, i carabinieri arrestano un presunto spacciatore. Denunciato un minore

Pubblicato

il

Un 20enne, di origini ucraine è stato arrestato, dai carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Paternò, mentre un suo amico, di 17anni è stato denunciato. Tutto è cominciato con un normale posto di blocco dei militari dell’Arma in una delle arterie stradali del paternese. A distanza i carabinieri hanno notato una Fiat 600, in piena notte.

A bordo quattro giovani. I carabinieri hanno deciso di effettuare un controllo, fermando l’auto per gli accertamenti di rito. Tutto inizialmente sembrava tranquillo, ma alla richiesta dei documenti i militari dell’Arma hanno notato un atteggiamento poco sereno delle quattro persone. Insospettiti i carabinieri hanno, quindi, deciso di approfondire il controllo sia sull’auto che indosso alle quattro persone. Ed i sospetti si sono dimostrati fondati con il ritrovamento di dieci dosi di marijuana che il ventenne Denys Kulyk e il 17enne, paternese, nascondevano all’interno dell’abbigliamento intimo. Alcune dosi di marijuana sono state ritrovate, poi, anche in casa di Kulyk, dove si è poi spostata l’attenzione dei militari dell’Arma, con una perquisizione nelle abitazioni dei due sospettati. Nella stanza da letto del 20enne, sono state trovate trenta dosi di marijuana.

Per il ventenne è scattato l’arresto e su disposizione dell’Autorità giudiziaria gli sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Cronaca

Etna, altro parossismo con la nube eruttiva che ha raggiunto circa 6.5 km di altezza

L’attività sta avvenendo da tre bocche, nella parte occidentale del cratere di sud-est

Pubblicato

il

In corso dalle ore 11 circa dal cratere di sud-est dell’Etna, l’ennesimo evento parossistico. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania ha avuto modo di verificare dalle telecamere di sorveglianza il passaggio da attività stromboliana, iniziata quest’ultima poco dopo le ore 10, a fontana di lava. L’attività sta avvenendo da tre bocche nella parte occidentale del cratere di sud-est.

Sulla base del modello previsionale, la nube eruttiva si disperde in direzione est-sud-est. Al momento, l’altezza della colonna eruttiva ha raggiunto circa 6.5 km a.s.l.. Poca prima che iniziasse il fontanamento di lava l’ampiezza del tremore vulcanico era su valori alti con andamento in crescita.  L’ultima localizzazione del tremore risulta in prossimità del cratere di sud-est ad una profondità di circa 3,0 km s.l.m.  Il numero degli eventi infrasonici negli ultimi 10 minuti è molto alto. L’ultimo evento infrasonico risulta localizzato in prossimità del cratere di sud-est. Per il momento l’operatività dell’aeroporto di Fontanarossa rimane intatta.

AGGIORNAMENTO ORE 12.09

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che l’attività di fontana di lava al cratere di sud-est è cessata; continua l’emissione di cenere. Nel frattempo, la colonna eruttiva ha raggiunto un’altezza di 9-10 km, dirigendosi verso est-sud-est. Si segnala ricaduta di cenere vulcanica sul versante orientale del vulcano. Alle ore 11.20 il tremore vulcanico ha raggiunto il valore massimo per poi cominciare una rapida discesa. Attualmente si attesta su valori alti con andamento in ulteriore diminuzione. Durante la fontana di lava sono state registrate variazioni molto piccole solo alle stazioni sommitali della rete clinometrica. Non si osservano variazioni significative nei segnali acquisiti dalla rete GNSS.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti