Connect with us

Sport

Vittoria per 3 a 0 del Paternò sul campo dell’Enna: rossazzurri in testa al girone

Successo esterno degli etnei rossazzurri che vanno a segno con Cocuzza, Angelo Strano e Truglio

Pubblicato

il

Un Paternò concreto e pragmatico ha espugnato, oggi pomeriggio, lo stadio dell’Enna battendo a domicilio con un perentorio 3 a 0  la formazione locale, conquistando cosi la vetta della classifica del girone B di Eccellenza, sia pure in coabitazione con il Città di Sant’Agata e il Ragusa. Il Paternò di mister Pippo Strano ha condotto una gara col piglio da grande squadra non lasciando scampo ai padroni di casa dell’Enna, che rimangono al palo a zero punti. Domenica prossima la squadra paternese gioca, in teoria,in casa( la gara si disputerà ancora una volta a Biancavilla vista l’indisponibilità del Falcone-Borsellino di Paternò) e affronterà lo Sporting Pedara fermo, in classifica, a quota zero.

La cronaca . Sin dalle battute iniziali del match il Paternò mette sotto pressione la retroguardia avversaria . Al 7’  ospiti etnei in vantaggio; angolo di Privitera stacco vincente di Cocuzza che non lascia scampo a Fazzi. Cinque minuti dopo Paternò vicino al raddoppio: punizione di Privitera testa di Raimondi che manda a lato di poco.  A questo punto il Paternò amministra la gara controllando le velleità offensive dei padroni di casa.

La ripresa si apre con l’Enna che prova ad approfittare di un errore delle difesa ospite. Al 6’ Coniglione  perde palla, la sfera arriva a Provenzano che scaglia un tiro che impegna severamente Ferla, bravo a deviare  in angolo . Scampato il pericolo il Paternò macina gioco sfiorando il raddoppio in diverse occasioni; dapprima con Cocuzza il cui tiro da dentro l’area di rigore sfiora il palo,successivamente con Fabrizio Scapellato e Raimondi le cui conclusioni sono parate da Fazzi. Al 32’ un tiro di Truglio è parato dall’estremo difensore locale ma perde il pallone,un difensore ennese salva sulla linea di porta.

Al 35’ il Paternò raddoppia: cross dalla destra di Cocuzza, corta respinta di un difensore ennese, la palla arriva sui piedi di Angelo Strano, che lascia partire un bolide che non lascia scampo a Fazzi.  Cinque minuti dopo il Paternò sigla il terzo goal con Truglio su passaggio invitante di Daniele Scapellato.   

ENNA  PATERNO’ 0- 3          

   
Marcatori: PT  7’ Cocuzza; ST  35’ Angelo Strano, 40’ Truglio.

ENNA: Fazzi,  Tourè, Francesco  Russo, Zumbo, Marco Russo,  Lombardo, Caputa, Baglione (18’ st  Buscemi), Provenzano, Soubai ( 21’ st  Lentini), Amore  (33’ st Pignatta.  A disposizione: Patrinicola, Khalfouni, Spartano, Tinebra, Zodda. All.: Nicola Cosimano .

PATERNO’:  Ferla, Coniglione  (43’ st  Nania), Santapaola, Privitera, Raimondi  (42’ st  Marino),   Bontempo, Fabrizio Scapellato  (35’ st Godino),  Truglio,  Cano (15’ st  Daniele Scapellato), Cocuzza, La Piana ( 23’ st Angelo Strano). A disposizione: Cantarero, Cavallaro, De Marco, Carioto. All.:  Pippo Strano.

Arbitro: Gulisano di Acireale .

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Primo Piano

Calcio, Eccellenza: il Paternò vince grazie alle doppiette di Carioto e La Piana

I ragazzi di mister Gaetano Catalano si sbarazzano del Gela per 4 a 1 e volano in classifica: lontano le inseguitrici Sant’Agata e Rosolini

Pubblicato

il

Vittoria sofferta ma meritata del Paternò che supera un ostico Gela, in grado nel primo tempo di “frenare” gli attacchi dei padroni di casa. Tre punti importanti per gli etnei che consolidano, così, il proprio primato in classifica, distanziando le immediate inseguitrici: Paternò che si porta a +7 dal Città di Sant’Agata, che ha riposato in questo turno di campionato e a +9 dal Rosolini, sconfitto in casa dal Giarre.

La cronaca. Al 18’ ospiti in vantaggio. Errore di Privitera sulla propria trequarti, la sfera arriva a Tomaino che crossa verso Scerra, il quale, defilato sulla destra, lascia partire un tiro che si insacca alla sinistra di Ferla, non esente da colpe. Il Paternò subisce il colpo ma prova subito a ripartire. Al 36′ cross di Passewe dalla destra per l’accorrente La Piana che, in sforbiciata,mette i brividi a Bucaria, con la palla che sfiora il sette alla sinistra del portiere ospite; un minuto dopo un tiro di Carioto lambisce la base del palo alla sinistra dell’estremo difensore giallonero. Il pari arriva allo scadere della prima frazione di gioco: Passewe è atterrato in area di rigore, la palla però schizza a La Piana che passa velocemente a Carioto, il quale, da due passi calcia a botta sicura riportando il risultato in parità. I padroni di casa, in pieno recupero, hanno la possibilità di segnare la rete del sorpasso: traversone dalla destra di Coniglione verso il secondo palo dove è piazzato Carioto, la cui conclusione, di testa, è salvata da Bucaria con un balzo felino, togliendo sulla linea di porta la sfera destinata in fondo alla rete.

Nel secondo tempo i padroni di casa rientrano in campo con grande determinazione, decisi a vincere la partita. Al 7’ rimessa da fallo laterale di Privitera verso i 16 metri avversari, sfera rinviata alla meno peggio dalla difesa ospite. Ma sui piedi di La Piana che da circa 20 metri lascia partire un bolide che si insacca alla destra di Bucaria. Sulle ali dell’entusiasmo il Paternò cerca la terza rete che arriva al 23’ con Carioto, abile a sfruttare, sotto porta, un preciso cross dalla destra di Scapellato. Al 39’ La Piana sigla la quarta rete, grazie ad un tiro da dentro l’area di rigore, a seguito di un passaggio di Santapaola. Adesso la testa va alla difficile trasferta sul campo del Giarre: gialloblu impegnati a raggiungere i play -off.

TABELLINO

PATERNO’- GELA 4-1

Marcatori: pt 18’ Scerra, 45’ Carioto; st  7’e  39’ La Piana, 23’Carioto

Paternò: Ferla, Coniglione (42’ st Castiglia), Santapaola, Privitera, Raimondi, Bontempo, Passewe (15’st Daniele Scapellato), Godino (1’st Cortese), Carioto ( 30’ st Marino), La Piana (43’ st Zappalà), Baglione. A disposizione: Cantarero, Cavallaro, Aureliano, Rosalia. All.: Gaetano Catalano

Gela: Bucaria, Quintiliano (10’st Comito), Romano, Tomaino, Caranza, Parisi (35’ st Amore), Ascia, Sow, Scerra (40’ st Maniscalco), Tuccio (42’ st Vittoria), Valenza (21’ st Incardona). A disposizione: Di Vara, Pesarini, Chiarenza. All.: Alessio Catania.

Arbitro: Falco di Siracusa.  

Note:  Ammoniti Baglione, Incardona. Angoli 5 a 1 per il Paternò. Recuperi : PT 3’; ST 3’.

Continua a leggere

In Primo Piano

Calcio, Eccellenza: Paternò corsaro in trasferta, promozione sempre più vicina

Grazie alle reti di Baglione, Cortese e Carioto i rossazzurri di mister Gaetano Catalano espugnano il terreno dell’Aci Catena

Pubblicato

il

E’ un Paternò che convince  e che strappa applausi quello uscito vittorioso dal campo dell’Aci Catena, con i locali superati con un perentorio 3 a 0. Il Paternò riprende così la corsa verso la promozione diretta in D, dopo il mezzo passo falso di domenica scorsa al Falcone- Borsellino, in cui è stato bloccato dal pareggio dal Real Siracusa. Una vittoria che permette ai rossazzurri di mantenere invariato il distacco dalla seconda in classifica, ossia  + 4 dal Città di Sant’Agata, e dalla terza + 6 dal Rosolini.  Domenica prossima il Paternò potrebbe incrementare il proprio vantaggio sia sulla diretta inseguitrice che sulla terza in graduatoria. Gli uomini di Gaetano Catalano giocano in casa contro il Gela, penultima in classifica con 11 punti, mentre il Sant’Agata osserva un turno di riposo. Il Rosolini affronta in casa un ostico Giarre che sta lottando per raggiungere un posto nei play-off.

La cronaca. Orfano del bomber Cocuzza infortunato, mister Catalano da spazio a Godino, Aureliano e Baglione, lasciando in panca, inizialmente, Santapaola e Passewe. Paternò intraprendente sin dai primi minuti di gioco. Al 6’ tiro di Bontempo, para Caruso;  cinque minuti dopo incursione di La Piana il cui tiro cross mette i brividi alla difesa locale, con nessuno degli avanti rossazzurri a dare la stoccata vincente sotto porta.  Al 25’ il Paternò sblocca il risultato. Cross di Privitera, la sfera arriva a Baglione che tira di prima intenzione: ne esce fuori un diagonale che non lascia scampo a Caruso.  Passati in vantaggio gli ospiti controllano la gara: nei minuti finali della prima frazione di gioco si fa vedere l’Aci Catena con Cerra  la cui conclusione, piuttosto defilata, è parata da Ferla. Al 45’ Aci Catena resta in 10 uomini per l’espulsione del portiere Caruso che respinge, al di fuori dell’area di rigore, un pallonetto di Cortese lanciato in contropiede.

La ripresa si apre con il Paternò che sfiora il raddoppio, dopo appena 5 minuti di gioco: un colpo di testa di Cortese su cross di La Piana è salvato sulla linea di porta da un difensore catenoto. Raddoppio che però arriva al 18’ con Cortese, lesto a sfruttare al meglio, un traversone di  Coniglione. Gli ospiti controllano la gara mentre l’Aci Catena sembra ormai rassegnato all’ennesima sconfitta. Rossazzurri che siglano il 3 a 0 con Carioto, a nove minuti dal termine della partita , servito splendidamente da La Piana.

TABELLINO

ACI CATENA- PATERNO’ 0-3

Marcatori: pt  25’ Baglione; st 18’ Cortese, 36’ Carioto

Aci Catena:  Caruso, Di Bella, Bella 5 (1’ st Carbonaro), Cordova, Aleo, Bisicchia, Marzille, Cerra  (33’ st Serafino), Dama, Cerasuolo (22’ st Desi), Spampinato (45’ pt Sciolto). A disposizione: Morcino, Silvestri, Vitale, Pennisi. All.: Natale Serafino

Paternò: Ferla, Coniglione, Godino, Privitera, Raimondi, Bontempo, Aureliano (37’ st Santapaola), Truglio, Cortese (25’ st Carioto), La Piana (37’ st Passewe), Baglione. A disposizione: Cantarero, Cavallaro, Castiglia, Rosalia, Daniele Scapellato, Marino. All.: Gaetano Catalano

Arbitro:  Spedale di Palermo  

Note: Espulso al 45’ pt  Caruso per aver toccato la palla con le mani fuori dall’area di rigore.  

Continua a leggere
Advertisement

Trending

Etna News 24 è realizzato da Nero su Bianco Edizioni
Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Catania