Connect with us

Chiesa

Belpasso, l’Azione Cattolica diocesana si raduna per l’annuale festa del “Ciao”

Gli organizzatori: «Per i ragazzi è il momento migliore per vivere la dimensione associativa»

Pubblicato

il

Ha avuto luogo nella bella cornice della villa comunale di Belpasso, la consueta Festa Diocesana del Ciao, che dà il via al nuovo anno associativo dell’Azione Cattolica Ragazzi, coinvolgendo giovani e giovanissimi dai 4 ai 14 anni, in una giornata ricca di gioia.

«Per tutti i ragazzi –rendono noto gli organizzatori – è il momento migliore per vivere a pieno e con maggiore intensità la dimensione associativa, in tutte le sue sfaccettature: dal più piccolo al più grande, fino a travolgere gli educatori e i parroci, il vero entusiasmo è riscoprire ogni anno che non si è soli a compiere questo cammino di fede e di gioia vera».

Dopo i saluti del presidente diocesano Tony Bonaventura, del sindaco di Belpasso Dott. Daniele Motta e degli assessori Davide Guglielmino e Salvo Pappalardo, accompagnati dal tema annuale “è la città giusta”, i bambini provenienti dalle diverse parrocchie della Diocesi, con i loro educatori e guidati dall’equipe diocesana di ACR, con le responsabili Fabiola e Chiara, hanno colorato con giochi, attività, canti e balli la villa comunale.

A seguire il pranzo e una caccia al tesoro, i vari gruppi hanno ricostruito la storia dei 50 anni dell’ACR festeggiando questo importante compleanno.

Nel pomeriggio, cantando e facendo festa, i partecipanti hanno attraversato la centralissima Via Roma per poi radunarsi nella Chiesa Madre della città,, per partecipare tutti assieme alla Santa Messa, celebrata dall’assistente diocesano Padre Francesco Abate, che durante l’omelia ha sottolineato come è sempre bello poter evangelizzare attraverso il sorriso dei più piccoli.

Chiesa

Nel vivo il triduo pasquale, a Paternò raccontata la Passione e morte di Gesù

In un percorso scenico, di musica e ombre, nella Cappella del SS.Crocifisso una rappresentazione tutta da vivere

Pubblicato

il

I riti della settimana Santa entrano nel vivo. A Paternò, a causa della pandemia stop alle processioni, le diverse Parrocchie hanno, però, predisposto le funzioni per ripercorrere la passione, morte e resurrezione di Gesù Cristo.

Tra gli eventi, la Cappella di Maria SS.Annunziata o del SS. Crocifisso, in via S.Caterina, nel cuore storico della città, ha organizzato una tre giorni, da giovedì Santo fino a domenica prossima. All’interno dei locali verranno riproposti i momenti più importanti della passione e morte di Gesù, attraverso una ricostruzione scenico-plastica e religiosa; sarà inoltre possibile ammirare il nuovo simulacro della “Mater dolorosa” in stile spagnolo (vedi il video).  Questi gli orari: giovedì, dalle ore 18.30 alle 21.30; venerdì, dalle ore 8 alle 12 e dalle 18.30 alle 21; infine domenica dalle ore 9.30 alle 12.30. La passione e morte di Cristo, un evento che per gli uomini del secondo millennio, alla luce della pandemia, assume nuovo significato.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti