Connect with us

Associazionismo

A Santa Maria di Licodia gli scout regalano eco-cestini per la differenziata

Sei contenitori con materiale 100% sostenibile saranno posizionati lungo viale Strasburgo

Pubblicato

il

© Foto Etna News 24

Sono energici, caparbi, e sanno cosa significa avere cura. Parliamo degli scout del gruppo “Santa Maria di Licodia 1”, che sono scesi in campo con una nuova attività di volontariato per diffondere e facilitare la raccolta differenziata lungo viale Strasburgo, meglio nota come strada panoramica.

Un esercito di camice azzurre e fazzolettone ha dedicato parte del servizio, che da sempre svolge a favore della città e dei luoghi dove vive, all’impegno per la sostenibilità ambientale partecipando alla diffusione di buone pratiche sul tema della raccolta differenziata e del corretto riutilizzo dei rifiuti.

Da tempo hanno messo a ferro e fuoco il paese per invitare la gente a fare la raccolta differenziata e spesso armati di guanti e mascherine hanno raccolto rifiuti e ripulito angoli di verde.

E non si sono fermati. Hanno pensato bene di costruire dei cestini in materiale interamente eco friendly, per promuovere la pratica del coretto riciclo in una zona, che negli ultimi tempi è diventata luogo di ritrovo per i giovani.

Un’occasione per lanciare un messaggio forte ai coetanei anche durante il momento di divertimento e di relax: meno rifiuti indifferenziati abbandonati sul ciglio della strada, più attenzione all’ambiente.

Accanto ai 6 cestini in legno da destinare alla raccolta di carta, di plastica, di vetro e lattine, campeggiano i cartelli con su scritto: «Lascia il posto migliore di come l’hai trovato».

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Associazionismo

A Belpasso rinnovate le cariche della Pro Loco, Tony Carciotto rieletto presidente

Stefania Stramondo e Melita Sapuppo, sono le due vicepresidenti. Al gruppo sono arrivati gli auguri di buon lavoro del sindaco, Daniele Motta.

Pubblicato

il

A Belpasso si è tenuta l’Assemblea elettiva per il rinnovo delle cariche sociali 2020-2024 della Pro Loco. Il  sindaco di Belpasso Daniele Motta e l’assessore al turismo Tony Di Mauro, congratulandosi con gli eletti, hanno rivolto al nuovo direttivo l’augurio di buon lavoro a servizio della città.

Confermato alla presidenza Tony Carciotto. Ad affiancarlo saranno le vice-presidenti Stefania Stramondo e Melita Sapuppo,  il tesoriere Lella Morabito e i consiglieri Lorena Stissi, Rosario Valenti e Alfio Nicolosi. Revisore dei conti sarà Roberto Bruno. Il nuovo direttivo ha anche approvato il bilancio di previsione per il 2020 e tracciato il solco delle attività per l’anno in corso.

«La Pro-Loco da sempre a Belpasso – ha detto il sindaco Motta- si è distinta per la spiccata divulgazione della cultura e tradizione del nostro paese.  Eventi come La Festa della Muntagna e la Sagra del Ficodindia, organizzati con il supporto della Pro-Loco costituiscono ormai simbolo di identità per Belpasso».

«La riconferma di Carciotto alla presidenza – ha aggiunto l’assessore Di Mauro – è testimonianza di un compito svolto con impronta di serietà, ma anche entusiasmo. Amministrazione e Pro-Loco continueranno a collaborare come sempre nello spirito della promozione del territorio».

L’associazione volta all’accoglienza turistica nel territorio tra il 2020 e il 2021 continuerà a promuovere mostre documentali, spettacoli e visite guidate in concomitanza dei 150 anni dalla nascita (1870) e i 100 anni dalla morte (1921) del commediografo belpassese Nino Martoglio.

Per il prossimo 6 Marzo, in occasione della 5° edizione di “M’Illumino di meno” è già in programma la passeggiata al buio alla scoperta dei di Belpasso e dei luoghi martogliani.

Continua a leggere

Associazionismo

Santa Maria di Licodia, in primavera pronta l’area dedicata agli amici a 4 zampe

I lavori in via Caduti di via Fani per la realizzazione di un’area di sgambamento cani sono stati già appaltati a una ditta licodiese

Pubblicato

il


Gli amici a quattro zampe, avranno finalmente un luogo in cui correre, divertirsi e socializzare in totale sicurezza.

via Caduti di via Fani

Una zona, nei pressi di via Caduti di via Fani, di 970 mq, che sarà pronta secondo il cronoprogramma in primavera. Si tratta del progetto dell’area di sgambamento cani, proposto dall’associazione “Porgi L’altra Zampa” e realizzato grazie ai fondi comunali destinati al bilancio partecipativo, ovvero alle azioni avanzate da cittadini o associazioni. Lo hanno illustrato il sindaco, Totò Mastroianni, l’assessore Gabriele Gurgone, il presidente del Consiglio, Giovanni Buttò, il consigliere Mariella Spalletta, l’architetto comunale Antonella Pappalardo e il presidente dell’associazione, Annamaria Puglisi, nel corso di una conferenza di presentazione dei lavori. «Grazie all’iniziativa dell’associazione abbiamo raggiunto un obiettivo importante sotto il profilo della civiltà di una comunità – ha esordito l’assessore ai lavori pubblici Gurgone – che passa anche attraverso il modo in cui tratta gli animali». 

«L’attenzione agli animali – ha aggiunto il sindaco Mastroianni – è stato uno dei motivi principali che hanno portato la commissione a scegliere questo progetto tra i tanti presentati». 

Una linea di pensiero condivisa dal presidente del Consiglio Buttò, che ha esternato «tutta la soddisfazione dell’Assise per il risultato ottenuto con il bilancio partecipativo». Entusiasta anche il consigliere Spalletta «per la sinergia positiva tra associazione e istituzione, che possa servire in futuro d’esempio per altre proposte». 

Nonostante l’impegno dell’associazione “Porgi l’altra Zampa” sia rivolto principalmente ai randagi, non mancano le iniziative pensate per gli animali domestici come la microchippatura gratuita. «E l’area di sgambamento – ha concluso la presidente Puglisi – contribuirà sicuramente al benessere dei cani d’appartamento».

Le opere che partiranno entro fine mese, per un costo di circa 9 mila euro, avranno la durata di 30 giorni. Nel dettaglio, dopo la pulizia si procederà a installare l’illuminazione, i cestini, le panchine e la divisione delle zone per cani di piccola e di grossa taglia.

Toccherà poi ai padroni salvaguardare la nuova area.

Continua a leggere
Advertisement

Trending

Etna News 24 è realizzato da Nero su Bianco Edizioni
Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Catania