Connect with us

Cronaca

Un anno fa la strage dell’Immacolata a Paternò; cancellata un’intera famiglia

Gianfranco Fallica avrebbe ucciso la moglie Cinzia e i figli Daniele e Gabriele. Attesa per la relazione dei RIS di Messina.

Pubblicato

il

Un anno fa l’orrore a Paternò. Quattro persone, un intero nucleo familiare, cancellato a colpi d’arma da fuoco. Gianfranco Fallica, 32 anni, la moglie Cinzia Palumbo, di 34 anni ed i due figli della coppia, Daniele e Gabriele, di 6 e 4 anni, vennero trovati senza vita, nella stanza da letto della coppia. Cinzia, Daniele e Gabriele erano sdraiati sul letto, ancora in pigiama, Cinzia al centro ed i due figli ai lati, a destra e sinistra, sembrava dormissero. Gianfranco, invece, era a terra, indossava una tuta.

Poco distante dal corpo di Gianfranco una pistola, una calibro 22, legalmente detenuta; l’arma utilizzata per uccidere.

Fin da subito le ipotesi investigative si sono concentrate sull’uomo. Per gli investigatori è stato lui a sparare, uccidendo prima la moglie e i figli e poi sparando su se stesso. E’ andata proprio così? Ad oggi non si ha certezza assoluta sull’accaduto. Manca la relazione dei carabinieri del Ris che possa sgombrare il campo da ogni dubbio. Intanto, la casa resta sequestrata; un’abitazione violata più volte dai ladri, entrati più volte a razziare tutto ciò che era possibile.

Cronaca

Etna, altro parossismo con la nube eruttiva che ha raggiunto circa 6.5 km di altezza

L’attività sta avvenendo da tre bocche, nella parte occidentale del cratere di sud-est

Pubblicato

il

In corso dalle ore 11 circa dal cratere di sud-est dell’Etna, l’ennesimo evento parossistico. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania ha avuto modo di verificare dalle telecamere di sorveglianza il passaggio da attività stromboliana, iniziata quest’ultima poco dopo le ore 10, a fontana di lava. L’attività sta avvenendo da tre bocche nella parte occidentale del cratere di sud-est.

Sulla base del modello previsionale, la nube eruttiva si disperde in direzione est-sud-est. Al momento, l’altezza della colonna eruttiva ha raggiunto circa 6.5 km a.s.l.. Poca prima che iniziasse il fontanamento di lava l’ampiezza del tremore vulcanico era su valori alti con andamento in crescita.  L’ultima localizzazione del tremore risulta in prossimità del cratere di sud-est ad una profondità di circa 3,0 km s.l.m.  Il numero degli eventi infrasonici negli ultimi 10 minuti è molto alto. L’ultimo evento infrasonico risulta localizzato in prossimità del cratere di sud-est. Per il momento l’operatività dell’aeroporto di Fontanarossa rimane intatta.

AGGIORNAMENTO ORE 12.09

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che l’attività di fontana di lava al cratere di sud-est è cessata; continua l’emissione di cenere. Nel frattempo, la colonna eruttiva ha raggiunto un’altezza di 9-10 km, dirigendosi verso est-sud-est. Si segnala ricaduta di cenere vulcanica sul versante orientale del vulcano. Alle ore 11.20 il tremore vulcanico ha raggiunto il valore massimo per poi cominciare una rapida discesa. Attualmente si attesta su valori alti con andamento in ulteriore diminuzione. Durante la fontana di lava sono state registrate variazioni molto piccole solo alle stazioni sommitali della rete clinometrica. Non si osservano variazioni significative nei segnali acquisiti dalla rete GNSS.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti