Connect with us

In Primo Piano

Calcio, il Paternò campione d’inverno: vittoria straripante contro il Rosolini

I rossazzurri etnei, davanti ad un pubblico delle grandi occasioni, piegano in casa gli ospiti siracusani e allungano in classifica sulla seconda

Pubblicato

il

Nella penultima giornata del girone d’andata del campionato di Eccellenza il Paternò si laurea campione d’inverno; un titolo,sia pure platonico, ottenuto al Falcone – Borsellino dove la formazione etnea, nel big – match della giornata ha strapazzato per 4 a 0 il Rosolini, uscito annichilito dallo stadio del Paternò che si candida seriamente alla vittoria finale. L’undici paternese punta decisamente alla promozione in D.

La cronaca. La  partenza sprint dei padroni di casa sorprende il Rosolini, il cui portiere solo dopo 120 secondi dall’inizio della gara, respinge coi piedi una spettacolare rovesciata di La Piana. Al 7’ Paternò in vantaggio; rimessa laterale lunga di Privitera, la sfera arriva in area di rigore per Scapellato, il cui tiro fulmina Malandrino. Al 11’ raddoppio dei padroni di casa. Carioto ruba palla sulla trequarti, si invola sulla sinistra,cross rasoterra per Scapellato che appoggia per l’accorrente Privitera che trafigge il portiere ospite.

Con il Rosolini ormai in bambola(rare le occasioni degli ospiti), il Paternò sfiora in più occasioni la terza rete che arriva alla fine della prima frazione di gioco con La Piana che da dentro l’area di rigore batte Malandrino su preciso passaggio dalla destra di Passewe. La quarta rete arriva al secondo della ripresa con Baglione: su angolo di Privitera il neo entrato, libero sotto porta, batte Malandrino. Domenica il Paternò usufruirà di un turno di riposo.Poi il campionato si fermerà per le festività natalizie. Alla ripresa del campionato, previsto il prossimo 5 gennaio, la formazione rossazzurra affronterà in casa il Mascalucia San Pio X.

TABELLINO

Paternò 4

Città di Rosolini 0

Marcatori: PT 7’ Scapellato, 11’ Privitera, 43’ La Piana; ST 2’ Baglione.

Paternò: Gabriele Ferla, Coniglione, Santapaola, Privitera, Raimondi, Bontempo, Passewe (40’ st Cocuzza), Truglio (14’ st Godino), Carioto (14’ st Cortese), La Piana (33’ st Marino), Daniele Scapellato (39’ pt Baglione).  A disposizione: Cantarero, Cavallaro, Celia, Rosalia. All.: Gaetano Catalano

Città di Rossolini:  Malandrino,Giuffrida(15’ st Castro), Monaco, Messina, Lopez, Barbaro (15’ st Francesco Ferla), Cavarra (24’st Bellavita), Agudiak, Di Dio, Franzino (46’ st Costanzo). A disposizione: Ruffino, Iacono, Lazzaro, Tiralongo. All.: Orazio Trombatore

ARBITRO:  Di Carlo di Pescara;  Assistenti Torre di Barcellona Pozzo di Gotto e Gerardo di Messina..

NOTE. Ammoniti Bontempo e Cocuzza per il Paternò, Malandrino, Messina, Cavarra, Castro per il Rosolini. Spettatori circa 900.  Angoli  5 pari . Recuperi : PT 3’; ST 4’.  

Cronaca

Etna, altro parossismo con la nube eruttiva che ha raggiunto circa 6.5 km di altezza

L’attività sta avvenendo da tre bocche, nella parte occidentale del cratere di sud-est

Pubblicato

il

In corso dalle ore 11 circa dal cratere di sud-est dell’Etna, l’ennesimo evento parossistico. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania ha avuto modo di verificare dalle telecamere di sorveglianza il passaggio da attività stromboliana, iniziata quest’ultima poco dopo le ore 10, a fontana di lava. L’attività sta avvenendo da tre bocche nella parte occidentale del cratere di sud-est.

Sulla base del modello previsionale, la nube eruttiva si disperde in direzione est-sud-est. Al momento, l’altezza della colonna eruttiva ha raggiunto circa 6.5 km a.s.l.. Poca prima che iniziasse il fontanamento di lava l’ampiezza del tremore vulcanico era su valori alti con andamento in crescita.  L’ultima localizzazione del tremore risulta in prossimità del cratere di sud-est ad una profondità di circa 3,0 km s.l.m.  Il numero degli eventi infrasonici negli ultimi 10 minuti è molto alto. L’ultimo evento infrasonico risulta localizzato in prossimità del cratere di sud-est. Per il momento l’operatività dell’aeroporto di Fontanarossa rimane intatta.

AGGIORNAMENTO ORE 12.09

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che l’attività di fontana di lava al cratere di sud-est è cessata; continua l’emissione di cenere. Nel frattempo, la colonna eruttiva ha raggiunto un’altezza di 9-10 km, dirigendosi verso est-sud-est. Si segnala ricaduta di cenere vulcanica sul versante orientale del vulcano. Alle ore 11.20 il tremore vulcanico ha raggiunto il valore massimo per poi cominciare una rapida discesa. Attualmente si attesta su valori alti con andamento in ulteriore diminuzione. Durante la fontana di lava sono state registrate variazioni molto piccole solo alle stazioni sommitali della rete clinometrica. Non si osservano variazioni significative nei segnali acquisiti dalla rete GNSS.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti