Connect with us

Associazionismo

Belpasso, riapre dopo mesi di chiusura la mensa sociale: pasti caldi per 50 persone

Ad occuparsene del servizio sarà l’associazione di volontariato “Panis”: mensa allestita in piazza Municipio

Pubblicato

il

Riapre,ufficialmente oggi con la cerimonia del taglio del nastro, dopo diversi mesi dalla chiusura la mensa sociale di Belpasso. A darne notizia il primo cittadino Daniele Motta . <<Sono particolarmente soddisfatto del lavoro sinergico fatto con la Fondazione Dusmet e con la neonata associazione Panis che, con i propri volontari, gestirà il servizio- si ripristina questa misura per dare ristoro a tutte le persone che vivono nell’indigenza e nella solitudine>.Primo servizio mensa giovedì 16 gennaio a partire dalle 19.

Ad occuparsene sarà l’associazione di volontariato “Panis”. La mensa sarà allestita nei locali della “Casa di ospitalità Cardinale Dusmet”, in piazza Municipio.  Inizialmente sarà offerto un pasto caldo, la cena, un giorno la settimana a circa 50 persone in particolare difficoltà economica, ma il progetto è di consentire agli utenti di poter usufruire del servizio 5 giorni a settimana.

<<Siamo certi che anche in questa occasione i belpassesi dimostreranno di aver un grande cuore – aveva detto qualche giorno addietro il primo cittadino di Belpasso in occasione della firma del protocollo d’intesa tra comune e associazione di volontariato-  faranno mancare cibo e risorse economiche per venire incontro alle esigenze dei meno fortunati >>.  Il comune si farà carico dei costi delle forniture di energia.

Associazionismo

Federcaccia, Romina Patanè prima donna a ricoprire l’incarico di Agente Ittico Ambientale.

Pubblicato

il

Successo per l’Architetto Romina Patanè , Coordinatrice per la Regione Sicilia delle Cacciatrici di Federcaccia, che supera brillantemente in Corso di Formazione per gli Agenti Ittici.
Si allarga così il gruppo delle Guardie di Federcaccia Catania, Dirette da Giuseppe Scandurra, che sono impegnate a 360 gradi sul Territorio della Città Metropolitana di Catania che si estende su circa 3574 Km2 dove vi è la presenza di 58 Comuni. L’attività formativa, autorizzata dalla Città Metropolitana di Catania, è stata basata su argomenti inerenti le leggi sulla pesca, il Regio Decreto 1604/31, l’attività di vigilanza e le modalità operative, i compiti della Polizia Giudiziaria, inoltre, particolare attenzione è stata data al nuovo regolamento sulla pesca redatto dalla Città Metropolitana di Catania.

A consegnare personalmente l’Attestato di Idoneità è stato Giuseppe Scandurra Direttore Responsabile delle Guardie Ittiche – Venatorie – Ambientali di Federcaccia Catania.
Oltre all’Architetto Romina Patanè, hanno superato il Corso anche Antonio Rao, già in possesso di Decreto Prefettizio, Andrea Carmelo Bucolo e Rosario Ivan Scalia. Soddisfazione è stata espressa da Nello Di Bella, Presidente Provinciale di Federcaccia Catania, per le varie attività poste in essere da Giuseppe Scandurra, Direttore Responsabile delle Guardie, anche in tema di Formazione Professionale che è riuscito a portare all’interno del gruppo, per la prima volta nella storia, la presenza Femminile.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti