Connect with us

Eventi

La fanfara dei “Bersaglieri dell’Etna”, rappresenterà l’Italia in Germania

Il gruppo di 28 elementi, parteciperà al “Musikparade”, in programma a febbraio, in cinque città tedesche.

Pubblicato

il

L’evento è in programma il prossimo mese di febbraio, dal 18 al 23, in cinque città tedesche. Erfurt, Dresda, Magdeburgo, Cottbus e Berlino, sono pronte ad ospitare l’edizione 2020 di “Musikparade”, appuntamento tra i più importanti d’Europa per la musica militare e di ottoni, che ogni anno catalizza l’attenzione di decine di migliaia di spettatori.

Esclusivamente musica dal vivo per una delle produzioni di maggior successo in Germania.

Sei le nazioni che parteciperanno: Inghilterra, Moldavia, Germania, Italia, Olanda e Ucraina.

Quest’anno, con grande onore, a rappresentare l’Italia sarà la Fanfara dell’Associazione dei “Bersaglieri dell’Etna”, sezione di Belpasso. E’ la prima volta che, in ambito nazionale, si è scelto un gruppo di musicisti del sud Italia. «Per noi – evidenzia il presidente dell’associazione “Bersaglieri dell’Etna”, Antonino Caruso – è un grande onore. Da anni siamo impegnati a promuovere il nostro territorio in un connubio di valori fondamentali, quali: la Patria, il senso di appartenenza al territorio e alla comunità; lo stare insieme, anche se di generazioni differenti; la passione per la musica.»

Al fianco del gruppo, per sostenere l’evento, si sono subito schierati il Comune di Belpasso e il deputato regionale Giuseppe Zitelli che hanno dato la loro massima disponibilità-

E per fare il punto della situazione, nella sede del Comune belpassese, si è tenuto un incontro, tra i rappresentanti dell’associazione, il sindaco di Belpasso, Daniele Motta; il deputato regionale, Giuseppe Zitelli; e il consigliere comunale, Andrea Magrì.

«E’ sicuramente un appuntamento che va sostenuto, per l’importante vetrina europea offerta, con lo scopo di valorizzare la nostra terra – evidenzia il deputato regionale, Giuseppe Zitelli -. Per l’intera Sicilia, per Belpasso e la provincia di Catania, in particolare, sono l’occasione per mostrare quanto di bello possediamo. Da sempre il corpo dei bersaglieri, la sua fanfara, sono vanto per l’Italia all’estero; che in Germania arrivi un gruppo del territorio siciliano è una doppia soddisfazione. La Regione Siciliana, sono certo, non farà mancare il suo sostegno, per poter essere rappresentata, con orgoglio dalla fanfara dell’associazione “Bersaglieri dell’Etna”».

Complessivamente, in Germania, saranno 28 gli elementi, tutti ottoni, impegnati nell’esibizione. Si tratta di 26 musicisti e 2 alfieri portabandiera, con il Tricolore e la bandiera siciliana, una di fianco all’altra. «Siamo orgogliosi che a rappresentare l’Italia sarà un pezzo di Sicilia, un’associazione del Comune che mi onoro di guidare – afferma il sindaco di Belpasso, Daniele Motta -. E’ per noi l’occasione per portare il volto bello della nostra terra, con l’Etna in testa. Un’occasione concreta, dunque, anche dal punto di vista turistico.»

Chiesa

Nel vivo il triduo pasquale, a Paternò raccontata la Passione e morte di Gesù

In un percorso scenico, di musica e ombre, nella Cappella del SS.Crocifisso una rappresentazione tutta da vivere

Pubblicato

il

I riti della settimana Santa entrano nel vivo. A Paternò, a causa della pandemia stop alle processioni, le diverse Parrocchie hanno, però, predisposto le funzioni per ripercorrere la passione, morte e resurrezione di Gesù Cristo.

Tra gli eventi, la Cappella di Maria SS.Annunziata o del SS. Crocifisso, in via S.Caterina, nel cuore storico della città, ha organizzato una tre giorni, da giovedì Santo fino a domenica prossima. All’interno dei locali verranno riproposti i momenti più importanti della passione e morte di Gesù, attraverso una ricostruzione scenico-plastica e religiosa; sarà inoltre possibile ammirare il nuovo simulacro della “Mater dolorosa” in stile spagnolo (vedi il video).  Questi gli orari: giovedì, dalle ore 18.30 alle 21.30; venerdì, dalle ore 8 alle 12 e dalle 18.30 alle 21; infine domenica dalle ore 9.30 alle 12.30. La passione e morte di Cristo, un evento che per gli uomini del secondo millennio, alla luce della pandemia, assume nuovo significato.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti