Connect with us

Associazionismo

A Belpasso rinnovate le cariche della Pro Loco, Tony Carciotto rieletto presidente

Stefania Stramondo e Melita Sapuppo, sono le due vicepresidenti. Al gruppo sono arrivati gli auguri di buon lavoro del sindaco, Daniele Motta.

Pubblicato

il

A Belpasso si è tenuta l’Assemblea elettiva per il rinnovo delle cariche sociali 2020-2024 della Pro Loco. Il  sindaco di Belpasso Daniele Motta e l’assessore al turismo Tony Di Mauro, congratulandosi con gli eletti, hanno rivolto al nuovo direttivo l’augurio di buon lavoro a servizio della città.

Confermato alla presidenza Tony Carciotto. Ad affiancarlo saranno le vice-presidenti Stefania Stramondo e Melita Sapuppo,  il tesoriere Lella Morabito e i consiglieri Lorena Stissi, Rosario Valenti e Alfio Nicolosi. Revisore dei conti sarà Roberto Bruno. Il nuovo direttivo ha anche approvato il bilancio di previsione per il 2020 e tracciato il solco delle attività per l’anno in corso.

«La Pro-Loco da sempre a Belpasso – ha detto il sindaco Motta- si è distinta per la spiccata divulgazione della cultura e tradizione del nostro paese.  Eventi come La Festa della Muntagna e la Sagra del Ficodindia, organizzati con il supporto della Pro-Loco costituiscono ormai simbolo di identità per Belpasso».

«La riconferma di Carciotto alla presidenza – ha aggiunto l’assessore Di Mauro – è testimonianza di un compito svolto con impronta di serietà, ma anche entusiasmo. Amministrazione e Pro-Loco continueranno a collaborare come sempre nello spirito della promozione del territorio».

L’associazione volta all’accoglienza turistica nel territorio tra il 2020 e il 2021 continuerà a promuovere mostre documentali, spettacoli e visite guidate in concomitanza dei 150 anni dalla nascita (1870) e i 100 anni dalla morte (1921) del commediografo belpassese Nino Martoglio.

Per il prossimo 6 Marzo, in occasione della 5° edizione di “M’Illumino di meno” è già in programma la passeggiata al buio alla scoperta dei di Belpasso e dei luoghi martogliani.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Associazionismo

Federcaccia, Romina Patanè prima donna a ricoprire l’incarico di Agente Ittico Ambientale.

Pubblicato

il

Successo per l’Architetto Romina Patanè , Coordinatrice per la Regione Sicilia delle Cacciatrici di Federcaccia, che supera brillantemente in Corso di Formazione per gli Agenti Ittici.
Si allarga così il gruppo delle Guardie di Federcaccia Catania, Dirette da Giuseppe Scandurra, che sono impegnate a 360 gradi sul Territorio della Città Metropolitana di Catania che si estende su circa 3574 Km2 dove vi è la presenza di 58 Comuni. L’attività formativa, autorizzata dalla Città Metropolitana di Catania, è stata basata su argomenti inerenti le leggi sulla pesca, il Regio Decreto 1604/31, l’attività di vigilanza e le modalità operative, i compiti della Polizia Giudiziaria, inoltre, particolare attenzione è stata data al nuovo regolamento sulla pesca redatto dalla Città Metropolitana di Catania.

A consegnare personalmente l’Attestato di Idoneità è stato Giuseppe Scandurra Direttore Responsabile delle Guardie Ittiche – Venatorie – Ambientali di Federcaccia Catania.
Oltre all’Architetto Romina Patanè, hanno superato il Corso anche Antonio Rao, già in possesso di Decreto Prefettizio, Andrea Carmelo Bucolo e Rosario Ivan Scalia. Soddisfazione è stata espressa da Nello Di Bella, Presidente Provinciale di Federcaccia Catania, per le varie attività poste in essere da Giuseppe Scandurra, Direttore Responsabile delle Guardie, anche in tema di Formazione Professionale che è riuscito a portare all’interno del gruppo, per la prima volta nella storia, la presenza Femminile.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti