Connect with us

Eventi

La noia della quarantena si combatte a suon di musica sui balconi

Nuovo appuntamento alle 18 con il flash mob nato sui social sotto l’hashtag #unitimalontani

Pubblicato

il

Flash mob alle finestre e ai balconi. Dopo il successo di ieri, oggi alle 18 si replica con un nuovo affaccio collettivo per cantare e spazzare via la noia da quarantena e la paura per la pandemia da Coronavirus, che sta investendo il Paese nelle ultime settimane.

Se non ci si può ritrovare per strada, se non ci si può dare appuntamento al bar o al parco per scambiare quattro chiacchiere, la soluzione è la canzone italiana, che risuona di pianerottolo in balcone.

Ieri il suggerimento era di intonare, con un proprio strumento o con l’uso dello stereo, l’Inno di Mameli.

A Santa Maria di Licodia in via Randone ad animare il quartiere ci ha pensato il Maestro Yuri Furnari. Mentre in via Dei Platani dal balcone di casa sua si è esibito il piccolo allievo, Salvo Rascunà. Le loro esibizioni sono diventate virali via Facebook regalando un momento di spensieratezza.

Per oggi la richiesta è “Azzurro” di Adriano Celentano, e si chiuderà domenica con “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano. L’appello che, neanche a dirlo, è partito dai social, nel giro di poche ore ha raccolto moltissima gente sotto l’hashtag #unitimalontani, con l’obiettivo di rendere la quarantena forzata degli italiani meno pesante.

Non esitate a prendere in mano uno strumento anche voi, all’occorrenza pentole e coperchi vanno bene per esibirvi e fate girare i vostri video.

Chiesa

Nel vivo il triduo pasquale, a Paternò raccontata la Passione e morte di Gesù

In un percorso scenico, di musica e ombre, nella Cappella del SS.Crocifisso una rappresentazione tutta da vivere

Pubblicato

il

I riti della settimana Santa entrano nel vivo. A Paternò, a causa della pandemia stop alle processioni, le diverse Parrocchie hanno, però, predisposto le funzioni per ripercorrere la passione, morte e resurrezione di Gesù Cristo.

Tra gli eventi, la Cappella di Maria SS.Annunziata o del SS. Crocifisso, in via S.Caterina, nel cuore storico della città, ha organizzato una tre giorni, da giovedì Santo fino a domenica prossima. All’interno dei locali verranno riproposti i momenti più importanti della passione e morte di Gesù, attraverso una ricostruzione scenico-plastica e religiosa; sarà inoltre possibile ammirare il nuovo simulacro della “Mater dolorosa” in stile spagnolo (vedi il video).  Questi gli orari: giovedì, dalle ore 18.30 alle 21.30; venerdì, dalle ore 8 alle 12 e dalle 18.30 alle 21; infine domenica dalle ore 9.30 alle 12.30. La passione e morte di Cristo, un evento che per gli uomini del secondo millennio, alla luce della pandemia, assume nuovo significato.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti