Connect with us

News

Due lievi scosse di terremoto avvertite a Paternò e Santa Maria di Licodia

Pubblicato

il

La terra ha tremato due volte ai piedi dell’Etna nel giorno di Pasquetta. Poco dopo le 16 la prima scossa di terremoto di magnitudo 2.3, avvertita nei comuni di Paternò, Biancavilla, Ragalna, Santa Maria di Licodia e Belpasso, è stata localizzata a  1.3 chilometri ad est dal centro abitato di Paternò. Secondo i dati forniti dall’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma è durato pochi secondi. La seconda con epicentro localizzato a 3.6 chilometri ad est dal centro abitato di Santa Maria di Licodia, al confine con Ragalna, ha avuto una magnitudo di 2.2. Si invita la popolazione a mantenere la calma e a rispettare le regole disposte per il contenimento del contagio da Coronavirus.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Primo Piano

Donazione organi e tessuti, la commissione sanità dell’Ars dice si al Ddl Zitelli

La norma intende promuovere il consenso alla donazione degli organi e tessuti. Ora si attende l’approdo della proposta all’ARS.

Pubblicato

il

Via libera dalla Commissione Sanità dell’Ars al ddl che ha l’obiettivo di incentivare il consenso dei siciliani alla donazione di organi e tessuti per trapianti. Il primo firmatario Giuseppe Zitelli, deputato regionale di DiventeràBellissima, sottolinea: «In base a questa nuova norma tutti i Comuni della nostra regione dovranno avere un operatore dell’Ufficio anagrafe appositamente formato che inviti i cittadini a manifestare il proprio consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti all’atto del rinnovo/rilascio del nuovo documento d’identità elettronico. Tramite gli stessi corsi di formazione agli operatori comunali verranno illustrate pure le procedure relative all’utilizzo dei sistemi operativi per la trasmissione dei dati al Sistema Informativo Trapianti».

Inoltre, la Regione erogherà contributi pari al 50 per cento della spesa sostenuta dai Comuni per eventuali campagne pubblicitarie che informino i cittadini sulla dichiarazione di volontà relativa alla donazione di organi e tessuti per trapianti. Infine, un milione di euro è stanziato per garantire incentivi delle prestazioni mediche di rianimazione nel settore della donazione degli organi.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti