Connect with us

In Primo Piano

Paterno’, comandante dei Carabinieri libero dal servizio sventa un suicidio

Pubblicato

il

E’ stato un pomeriggio di tensione a Paternò che, solo per il tempestivo intervento del comandante della locale Stazione Carabinieri, non ha avuto tragiche conseguenze.

In particolare, in una via del centro cittadino paternese le urla di una 66enne avevano squarciato la quiete prefestiva dei residenti i quali, impotenti, stavano assistendo all’imminente suicidio del marito 67enne della donna che, afflitto da una malattia degenerativa, stava per lanciarsi dal quarto piano della sua abitazione.

Il militare, libero dal servizio, stava provvidenzialmente transitando in quella via sulla sua bicicletta allorché, percepite le disperate richieste d’aiuto della donna, ha guadagnato velocemente i 4 piani della palazzina riuscendo ad entrare all’interno dell’appartamento grazie ad un duplicato della chiave della porta d’ingresso custodito dai vicini di casa.

Immediatamente il militare si è diretto verso il balcone dove la donna esausta stava per perdere la presa sul marito, già sportosi all’esterno, riuscendo così ad afferrarlo proprio nell’atto di lasciarsi cadere nel vuoto.

Il pensionato è stato poi portato in salvo dal militare all’interno dell’abitazione e quindi, dopo averlo rincuorato, affidato alle cure del personale del 118 frattanto accorso.

Cronaca

Etna, altro parossismo con la nube eruttiva che ha raggiunto circa 6.5 km di altezza

L’attività sta avvenendo da tre bocche, nella parte occidentale del cratere di sud-est

Pubblicato

il

In corso dalle ore 11 circa dal cratere di sud-est dell’Etna, l’ennesimo evento parossistico. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania ha avuto modo di verificare dalle telecamere di sorveglianza il passaggio da attività stromboliana, iniziata quest’ultima poco dopo le ore 10, a fontana di lava. L’attività sta avvenendo da tre bocche nella parte occidentale del cratere di sud-est.

Sulla base del modello previsionale, la nube eruttiva si disperde in direzione est-sud-est. Al momento, l’altezza della colonna eruttiva ha raggiunto circa 6.5 km a.s.l.. Poca prima che iniziasse il fontanamento di lava l’ampiezza del tremore vulcanico era su valori alti con andamento in crescita.  L’ultima localizzazione del tremore risulta in prossimità del cratere di sud-est ad una profondità di circa 3,0 km s.l.m.  Il numero degli eventi infrasonici negli ultimi 10 minuti è molto alto. L’ultimo evento infrasonico risulta localizzato in prossimità del cratere di sud-est. Per il momento l’operatività dell’aeroporto di Fontanarossa rimane intatta.

AGGIORNAMENTO ORE 12.09

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che l’attività di fontana di lava al cratere di sud-est è cessata; continua l’emissione di cenere. Nel frattempo, la colonna eruttiva ha raggiunto un’altezza di 9-10 km, dirigendosi verso est-sud-est. Si segnala ricaduta di cenere vulcanica sul versante orientale del vulcano. Alle ore 11.20 il tremore vulcanico ha raggiunto il valore massimo per poi cominciare una rapida discesa. Attualmente si attesta su valori alti con andamento in ulteriore diminuzione. Durante la fontana di lava sono state registrate variazioni molto piccole solo alle stazioni sommitali della rete clinometrica. Non si osservano variazioni significative nei segnali acquisiti dalla rete GNSS.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti