Connect with us

Cronaca

Paternò, incidente stradale nel pomeriggio con 5 automezzi coinvolti, un ferito lieve

E’ stato medicato sul posto il giovane che è rimasto ferito nel sinistro. Traffico veicolare deviato per qualche ora su strade secondarie.

Pubblicato

il

Sfiorata la tragedia nel pomeriggio di oggi, poco dopo le 16.30,  a Paternò  lungo Via Mongibello, l’arteria che collega il centro abitato paternese con Ragalna. Per cause in corso di accertamento 5 automezzi, mentre si trovavano nei pressi del cavalcavia della FCE, sono venuti a contatto tra loro. Uno di essi, a seguito della carambola che ne sarebbe scaturita dell’impatto, è rimasto di traverso su via Mongibello.

Da quanto accertato dalla polizia municipale di Paternò, intervenuta  sul luogo del  sinistro per i rilievi del caso, nell’incidente sono rimaste coinvolte e danneggiate una  Skoda Octavia  e una Smart dirette verso Paternò, nonchè  una Ford Fiesta, una Peugeot 308 e un autocarro che transitavano lungo la corsi di marcia in direzione Ragalna. Alla base dell’incidente potrebbe esserci una manovra errata effettuata da uno dei mezzi rimasti coinvolti nel sinistro. Immediati sono scattati i soccorsi.

Sul posto personale medico del 118 che ha prestato le prime cure del caso ad uno degli occupanti di una delle auto danneggiate. Il ferito è stato medicato sul posto: non è stato necessario il trasporto in ospedale per ulteriori accertamenti. Presenti, oltre alla polizia municipale, anche i carabinieri della locale compagnia che hanno supportato i vigili nel regolare il traffico, che per ore è stato deviato su arterie stradali secondarie. Solo verso le 19.15-19.30 il traffico  è tornato regolare su via Mongibello.

Cronaca

Etna, altro parossismo con la nube eruttiva che ha raggiunto circa 6.5 km di altezza

L’attività sta avvenendo da tre bocche, nella parte occidentale del cratere di sud-est

Pubblicato

il

In corso dalle ore 11 circa dal cratere di sud-est dell’Etna, l’ennesimo evento parossistico. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania ha avuto modo di verificare dalle telecamere di sorveglianza il passaggio da attività stromboliana, iniziata quest’ultima poco dopo le ore 10, a fontana di lava. L’attività sta avvenendo da tre bocche nella parte occidentale del cratere di sud-est.

Sulla base del modello previsionale, la nube eruttiva si disperde in direzione est-sud-est. Al momento, l’altezza della colonna eruttiva ha raggiunto circa 6.5 km a.s.l.. Poca prima che iniziasse il fontanamento di lava l’ampiezza del tremore vulcanico era su valori alti con andamento in crescita.  L’ultima localizzazione del tremore risulta in prossimità del cratere di sud-est ad una profondità di circa 3,0 km s.l.m.  Il numero degli eventi infrasonici negli ultimi 10 minuti è molto alto. L’ultimo evento infrasonico risulta localizzato in prossimità del cratere di sud-est. Per il momento l’operatività dell’aeroporto di Fontanarossa rimane intatta.

AGGIORNAMENTO ORE 12.09

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che l’attività di fontana di lava al cratere di sud-est è cessata; continua l’emissione di cenere. Nel frattempo, la colonna eruttiva ha raggiunto un’altezza di 9-10 km, dirigendosi verso est-sud-est. Si segnala ricaduta di cenere vulcanica sul versante orientale del vulcano. Alle ore 11.20 il tremore vulcanico ha raggiunto il valore massimo per poi cominciare una rapida discesa. Attualmente si attesta su valori alti con andamento in ulteriore diminuzione. Durante la fontana di lava sono state registrate variazioni molto piccole solo alle stazioni sommitali della rete clinometrica. Non si osservano variazioni significative nei segnali acquisiti dalla rete GNSS.

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti