Connect with us

Cronaca

Adrano, in manette i presunti componenti della banda dedita alle spaccate e furti

Sono 8 le persone fermate dalla Polizia

Pubblicato

il

Erano diventati l’incubo di commercianti e negozianti, in quanto le loro attività sono state prese d’assalto con la tecnica della spaccata; nel mirino anche delle scuole di Adrano. Tuttavia a seguito di specifiche indagini condotte dal commissariato di Adrano e dalla Squadra Mobile di Catania sono stati fermati e arrestati i componenti del commando. I destinatari del provvedimento cautelare in carcere sono Carmelo Emanuele Di Mauro, Alessandro Fiorenza, Carmelo Flora, Andrea Leocata, Alfio Petronio, Manuel Sciuto e Gaetano Tiziano, mentre agli arresti domiciliari è stato invece posto Leonardo Milazzo.

Secondo la Procura gli arrestati sarebbero gli autori delle ‘spaccate’, cinque delle quali andate a segno, e sei furti, in due scuole e nell’ex pretura di Adrano. Sono i reati che sarebbero stati commessi, dal 1 marzo al 6 aprile scorsi, dagli otto presunti appartenenti alla banda.  Le indagini hanno preso avvio dal furto con ‘spaccata’ del 20 gennaio a un negozio di abbigliamento per bambini nel centro di Adrano, che non è contestato nel provvedimento che tratta invece altri cinque episodi analoghi e uno tentato.

Gli assalti con spaccata trattati dall’ordinanza sono il furto del 1 marzo a una profumeria di Bronte, quello a uno studio fotografico di Adrano, il 31 marzo a un negozio di Pedara, il furto avvenuto la notte del 4 aprile in danno di un esercizio di ristorazione ambulante sito in piazza Sant’Agostino di Adrano; il furto avvenuto la notte del 5 aprile ai danni di un negozio di telefonia ubicato in via Garibaldi ad Adrano; il tentato furto avvenuto la notte del 6 aprile ai danni di una rivendita di telefonini ubicata nel comune di Scordia. La Procura di Catania, che ha coordinato le indagini della polizia, contesta anche sei furti a contenitori di monete delle macchine distributrici di alimenti e bevande di edifici pubblici di Adrano: tre nell’istituto scolastico Canonico Bascetta, due nell’istituto scolastico Sant’Antonio e uno nei locali della ex Pretura di Adrano. Uno degli indagati sarebbe anche dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, e in particolare di cocaina e marijuana.

 

Cronaca

Catania, cinque rapine ai danni di studenti universitari, denunciato un 29enne

Il giovane avrebbe avvicinato per strada gli studenti per poi rapinarli dello smartphone e dei soldi, in caso di resistenza i ragazzi sarebbero stati minacciati con un coltello a serramanico

Pubblicato

il

A Catania gli agenti del commissariato di ” Borgo Ognina” hanno denunciato un rapinatore seriale di 29 anni che, da qualche settimana, avrebbe  preso di mira diversi studenti universitari, frequentanti la Cittadella Universitaria di via Santa Sofia.  Con una scusa banale, il giovane avrebbe avvicinato per strada gli studenti per poi rapinarli dello smartphone e dei soldi.

 

In caso di resistenza i ragazzi sarebbero stati  minacciati pure con un coltello a serramanico.  Nella prima settimana di maggio si sono registrate  cinque rapine, tutte prontamente denunciate dalle vittime. Sono stati gli studenti e le studentesse a rivolgersi alla Polizia di Stato che ha avviato una indagine. I poliziotti sono riusciti a mettersi sulle tracce dell’autore. Nello specifico, gli studenti universitari hanno fornito elementi decisivi per risalire all’identità del rapinatore, fornendo dettagli precisi sulla fisionomia e sull’auto utilizzata. 

 

 In questo modo i poliziotti hanno individuato il 29enne che è stato successivamente riconosciuto dalle vittime.  Al termine delle attività di rito, il giovane, attualmente in arresto per fatti analoghi, è stato denunciato per rapina.

Continua a leggere

Cronaca

Adrano, morto un ciclista sulla SS284, probabilmente per un malore improvviso

Sul posto per soccorrere l’uomo personale medico del 118 il quale non ha potuto fare altro che appurare l’avvenuto decesso.

Pubblicato

il

Aveva 69 anni il ciclista di Adrano deceduto nella tarda mattinata di oggi, poco prima delle ore 12.30, sulla statale 284 (Paternò- Randazzo) nel tratto ricadente nel territorio di Adrano.

Il ciclista(non è chiaro se fosse con altri ciclo amatori oppure da solo) mentre percorreva la statale a bordo della bici, in direzione Adrano, avrebbe accusato un malore che lo avrebbe fatto cadere violentemente sull’asfalto. Sul posto per soccorrere l’uomo personale medico del 118 il quale non ha potuto fare altro che appurare l’avvenuto decesso.

Presenti anche agenti del locale commissariato. La  salma su disposizione del magistrato di turno è stata restituita ai familiari, mentre sulla statale il traffico ha subito notevoli rallentamenti.

Continua a leggere

Trending