Connect with us

In Primo Piano

Casi covid in aumento nell’etnea, si teme l’arrivo della terza ondata di contagi

A Paternò, il sindaco predispone la sanificazione delle scuole; Istituti chiusi a Santa Maria di Licodia e Biancavilla.

Pubblicato

il

La terza ondata di contagi? Potrebbe già essere cominciata nel comprensorio, dove i casi di persone positive al covid continuano ad aumentare.

A Paternò, secondo l’ultimo bollettino, fornito questa mattina dall’Ufficio del commissario straordinario per l’emergenza covid dell’Asp di Catania, i positivi sono 144, di questi 9 sono gli ospedalizzati. E questa mattina, il primo cittadino, Nino Naso, ha riconvocato il COC, il Centro operativo comunale. Alla luce dei casi che continuano a salire e della positività di più studenti nelle diverse scuole del territorio, su richiesta dei dirigenti delle strutture scolastiche, il sindaco sta programmando una sanificazione dei locali scolastici. Si attende l’ordinanza che dovrebbe essere emessa domani, con il primo cittadino che starebbe pensando di chiudere per le giornate di mercoledì, giovedì e venerdì prossimi.

Intanto continuano gli screening nelle scuole, ad opera del personale dell’USCA di Paternò, nei Comuni di Paternò, Belpasso e Ragalna.

Situazione più grave a Santa Maria di Licodia, dove il sindaco, Totò Mastroianni, ha richiesto la “zona rossa”, nel tentativo di far rientrare lo stato d’allarme. In paese si sono registrati due decessi nelle ultime 48 ore, con la morte di due uomini, un 77enne e un 72enne, rispettivamente ricoverati negli ospedali di Biancavilla e al Policlinico di Catania; portando il numero dei decessi a 10 dall’inizio della seconda ondata pandemica. Crescono, intanto, i positivi che, secondo l’ultimo bollettino, hanno toccato quota 102. Ieri, riunione del COC (Centro operativo comunale), presieduta dal sindaco, Mastroianni. Il primo cittadino ha chiesto l’intervento dell’esercito. Intanto, da oggi, le scuole di Santa Maria di Licodia restano chiuse fino al prossimo 27 marzo.

Anche a Biancavilla le scuole continuano a rimanere chiuse, al momento fino al prossimo 27 marzo. I casi di positivi restano alti, con l’ultimo dato, risalente allo scorso venerdì, che parla di 198 positivi.

AGGIORNAMENTO: Il sindaco Nino Naso ha disposto la chiusura delle scuole a Paternò, a partire da domani, 23 marzo, fino a venerdì prossimo 26 marzo, per sanificazione dei locali.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Biancavilla, arrestato dalla polizia 22enne per detenzione di droga, arma e munizioni

Ad arrestarlo gli agenti del commissariato di Adrano, i quali da tempo avrebbero avuto il sospetto che potesse detenere dello stupefacente

Pubblicato

il

Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente nonché di arma da fuoco clandestina e delle relative munizioni. Sono i reati contestati dagli agenti del commissariato di Adrano ad un uomo  di 22 anni di Biancavilla che è stato  arrestato dai poliziotti adraniti. Gli agenti da tempo avrebbero avuto il sospetto che l’uomo potesse detenere all’interno della propria abitazione della droga; cosi  i poliziotti hanno predisposto un mirato servizio di appostamento finalizzato ad accertare la fondatezza di tale sospetto.

Avuta la certezza  che il 22enne si trovasse all’interno della propria abitazione, i poliziotti hanno deciso di accedervi e di procedere alla perquisizione di tutti i locali di sua pertinenza. All’interno del garage, i poliziotti hanno rinvenuto diverse buste contenenti più di 600 involucri di marijuana. Le dosi erano pronte per essere immesse sulla piazza di spaccio di Biancavilla. Procedendo nella perquisizione, i poliziotti hanno trovato, occultato all’interno di una scatola, un fucile a doppia canna, calibro 16, con matricola abrasa; dentro la stessa scatola si trovavano anche 16 cartucce di cui due già inserite e pronte a essere esplose. La perquisizione ha portato inoltre al rinvenimento di 3 bilancini di precisione, solitamente utilizzati per pesare la quantità di sostanza stupefacente necessaria per il confezionamento delle singole dosi e materiale per il confezionamento della marijuana. Il biancavillese è stato arrestato e condotto nel carcere di Catania Piazza Lanza.

 

Continua a leggere

Cultura

Carnevale 2023, gli eventi di Acireale e Misterbianco

Pubblicato

il

E’ grande attesa per la festa più esilarante dell’anno: il  Carnevale 2023 è ormai alle porte e quest’anno c’è tanta voglia di festeggiare, soprattutto perché si è ulteriormente allentata la maglia delle restrizioni. In Italia la festa è molto sentita e i carnevali di Venezia e Viareggio sono conosciuti in tutto il mondo e attirano turisti da ogni dove pronti a immergersi in una colorata atmosfera fatta di mascherine, coriandoli, carri allegorici, abiti pittoreschi, balli e musica. Il periodo del Carnevale (secondo il rito romano) inizia la domenica della Settuagesima, segue il Giovedì grasso e si chiude col Martedì grasso, passando per la domenica di Carnevale. Quest’anno la data da segnare sul calendario è domenica 5 febbraio, quella in cui ha ufficialmente l’inizio del Carnevale 2023, esattamente 70 giorni prima della domenica di Pasqua (che cade quest’anno il 9 aprile), per concludersi il 21 febbraio , cioè il martedì grasso. Diverso, invece, è il rito ambrosiano a Milano dove i festeggiamenti durano di più e vanno avanti fino al sabato che precede la prima domenica di Quaresima.

Il Carnevale nella provincia etnea

Anche in Sicilia la festa è molto sentita, nella provincia etnea sono infatti  quelli di Acireale e Misterbianco i carnevali più belli e i più attesi.  Il primo famoso per gli scenografici carri allegorici, il secondo per i costumi, ma entrambi si caratterizzano per essere allegri, festosi e colorati.

Carnevale Acireale 2023

Molto attesi sono poi gli spettacolari carri allegorici, che ogni anno attirano le migliaia di persone che accorrono da tutta l’Isola (e non solo) per ammirarli.  Anche quest’anno per godere della festa si dovrà pagare un ticket d’ingresso acquistabile online, presso il sito ufficiale dell’evento. Ecco le date:

  • Sabato 4 febbraio si parte alle ore 10:00 con l’ Esibizione dei Carri Allegorico Grotteschi
    lungo il circuito e la Sfilata Maschere Isolate. Alle ore 15:30 Cerimonia di apertura, consegna chiave della Città alla Madrina del Carnevale 2023, si prosegue con la Grande Parata a piazza Duomo e la presentazione ufficiale delle opere Allegoriche in Concorso. A inaugurare la prima serata alle ore 21:00 ci sarà NINO FRASSICA & LOS PLAGGERS
  • Nella giornata del 5 febbraio 2023, si svolgerà la Grande Parata dei Carri Allegorico Grotteschi, Gruppi Mascherati e Maschere Isolate dalle 10:30 alle 21:30. Dopo la sfilata, la cantante Deborah Iurato si esibirà in concerto in Piazza Duomo.
  • Nelle giornate dell’11, 12, 18, 19 20 e 21 febbraio, la parata verrà ripetuta all’interno del circuito e a conclusione delle sue serate si terranno diversi concerti musicali con ospiti riconosciuti anche a livello nazionale, come la cantante Anna Tatangelo.
  • Dal 13 al 17 febbraio, invece, sono previsti degli eventi ad ingresso libero, durante i quali è possibile visitare “Re Carnevale” in esposizione in Piazza Duomo e si potrà assistere a manifestazioni organizzate prevalentemente dalle scuole e dalle associazioni locali.

Carnevale Misterbianco 2023

Anche il calendario di Misterbianco è ricco di eventi dall’12 al 21 febbraio. Tutti gli eventi saranno a ingresso libero:

  • Il 12, 19 (con ospite Manuela Arcuri) e il 21 febbraio il programma prevede le sfilate di Carnevale.
  • Il 16 febbraio invece grande attesa per il concerto gratuito dei The Kolors che avrà luogo in via Gramsci.
  • Il 18 febbraio invece ci sarà il defilè dei costume più belli di Sicilia con una serata condotta da Salvo La Rosa con ospiti I Soldi Spicci.
  • Mentre nelle altre serate ci saranno sfilate delle scuole in maschera con “Re Burlone.

 

 

Continua a leggere

Trending