Connect with us

Associazionismo

Nicolosi, Comitato Misericordie parla di beni confiscati all’Istituto “Rocco Chinnici”

L’intervento del Presidente del Comitato delle Misericordie Alfredo Distefano all’interno della “Giornata del Chinnici” per ricordare il giudice ucciso dalla mafia

Pubblicato

il

Importante evento, quello di ieri, all’interno dell’Istituto Alberghiero Rocco Chinnici di Nicolosi. Un momento non solo per ricordare e commemorare la figura del magistrato ideatore del “pool antimafia”, ucciso con un’autobomba piazzata davanti la sua abitazione, ma anche per sensibilizzare i giovani sulla difficile tematica della lotta contro la criminalità organizzata. Ad arricchire il già importante parterre di ospiti, per parlare di beni confiscati alla criminalità organizzata, anche la presenza del Comitato delle Misericordie di Catania, partner dell’iniziativa. Il Comitato Provinciale, rappresentato dal suo presidente Alfredo Distefano, proprio negli scorsi mesi, grazie ad un progetto di rete con l’associazione capofila Ultreya Pedara e l’APS Oratorio Salesiano, è risultato assegnatario di un immobile confiscato alla criminalità e che nei prossimi mesi diventerà una “casa” del volontariato e punto di riferimento per il territorio con attività rivolte ai giovani ed ai volontari.
Tra i vari interventi, oltre a quello del dirigente scolastico Salvatore Distefano, anche quelli del Sottosegretario del Ministero degli Interni Onorevole Wanda Ferro e del Prefetto Bruno Corda – Direttore dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata – coinvolti nell’iniziativa dall’associazione Ultreya Pedara, del Sindaco di Pedara Alfio Cristaudo, del Dirigente scolastico dell’ICS Casella di Pedara Fabio Fidotta e dell’Avvocato Giovanni Chinnici coadiutore dell’ANBSC e figlio magistrato Rocco Chinnici.

Durante l’incontro, si è voluto sottolineare e ricordare l’importanza della figura del magistrato Rocco Chinnici come esempio di coraggio e dedizione nella lotta contro la criminalità. «Il recupero dei beni confiscati alla criminalità» ha sottolineato il presidente del Comitato delle Misericordie di Catania, «rappresenta una vittoria significativa nella battaglia contro le organizzazioni criminali. La loro assegnazione al volontariato locale, diventa poi un valore aggiunto trasformando quel bene in un presidio di legalità per tutto il territorio, dove valori quali la cittadinanza attiva, la solidarietà e la condivisione si sposano tra loro per diventare testimonianza di un futuro migliore».

Particolarmente toccante è stato l’intervento dell’Avvocato Giovanni Chinnici. Ha condiviso riflessioni personali sulla figura di suo padre, sottolineando l’importanza di continuare la sua opera e di impegnarsi attivamente nella difesa della giustizia e della legalità. A margine dell’incontro, alla presenza di autorità civili e militari, è stato presentato un protocollo d’intesa per la promozione della legalità e la valorizzazione dei beni confiscati nel territorio di Pedara che sarà siglato tra l’istituto Rocco Chinnici, l’ICS Casella e l’ATS assegnataria dei beni il cui capofila Ultreya Pedara e che vede anche il Comitato Provinciale delle Misericordie catanesi promotore di numerose attività.

Associazionismo

Belpasso, Sindaco Caputo firma protocollo d’intesa con Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada

Pubblicato

il

“Abbiamo firmato questa mattina un Protocollo d’intesa tra Comune di Belpasso e l’Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada Aps (AIFVS Aps), rappresentata dal Consigliere nazionale AIFVS Aps Biagio Lisa, che ha come obiettivo comune lo sviluppo della prevenzione dell’incidentalità stradale”, dichiara il Sindaco di Belpasso Carlo Caputo. L’Aifvs Aps è una organizzazione che si pone l’obiettivo di fermare la strage stradale e dare giustizia ai superstiti, ma soprattutto di raggiungere – il prima possibile – Zero Vittime sulle Strade delle nostre città. Secondo i dati dell’AIFVS, ogni anno – in Italia – ci sono circa 2.000 morti e 20.000 feriti per colpa degli incidenti stradali. “Ritengo che il primo passo sia quello della responsabilizzazione delle persone alla guida, sempre di corsa e spesso distratte. Allo stesso tempo credo nell’importanza della sensibilizzazione ed educazione dei ragazzi che sempre più in “età giovane” si mettono alla guida dei mezzi. Bisogna ricordare che non basta “avere la patente” per essere un buon guidatore. In ultimo, un ringraziamento speciale voglio dedicarlo a tutti i familiari delle vittime della strada, presenti oggi in aula alla firma del protocollo”, conclude il sindaco.

Continua a leggere

Associazionismo

Paternò, Presidio Partecipativo ed altre associazioni uniti per riqualificazione del verde all’ex macello

L’appuntamento è per sabato 17 febbraio ore 15:00 in via Fonte Maimonide 119

Pubblicato

il

Continua l’impegno del Presidio e delle associazioni coinvolte nel progetto di riqualificazione “COLTIVIAMO BELLEZZA ” per la pulizia, la manutenzione delle aiuole e la piantumazione di nuove piante nelle aree antistanti al complesso monumentale dell’ex macello, nel quartiere Salinelle. Il prossimo appuntamento sarà sabato 17 febbraio alle ore 15:00 in via Fonte Maimonide 119. Scopo del Presidio è il coinvolgimento di nuove associazioni e membri della comunità e in questo caso, fondamentale l’impegno dei volontari di Plastic free. “Registriamo con grande gioia e soddisfazione il continuo impegno profuso da tante attiviste ed attivisti – sottolinea il presidente del Presidio David Mascali – nonché dagli abitanti del quartiere, nel prendersi cura di un bellissimo spazio pubblico che finalmente viene restituito alla fruizione di tutti”.

Il programma della giornata prevede una passeggiata lungo via Fonte Maimonide, organizzata dal movimento PlasticFree Sicilia, gruppo volontari di Paternò, per la pulizia del posto e la raccolta della plastica. Seguirà la consueta attività di cura delle aiuole e di piantumazione di nuove piante. “Continua con entusiasmo la nostra collaborazione con il Presidio partecipativo e con Vivisimeto, nonché con il Leo club di Paternò e la sezione paternese Anpas – afferma Chiara Caruso, referente comunale di Plasticfree Paternò – una collaborazione che ci vede coinvolti anche e soprattutto in eventi di pulizia ambientale, come quelli proposti in tante altre zone della città. Organizzarne uno nel quartiere che circonda la struttura dell’Ex Macello è ulteriore motivo di entusiasmo e pregio per noi volontari di Plasticfree”. “COLTIVIAMO BELLEZZA” è un ulteriore momento di un percorso scaturito dalla festa della Biodiversità, realizzata nell’ambito del progetto ReCapSimeto, sostenuto da Fondazione CON IL SUD.

L’evento nasce per sensibilizzare e portare avanti il lavoro di riqualificazione delle aree verdi del territorio paternese. “L’iniziativa di sabato – dichiara Carmelo Caruso, in qualità di coordinatore delle attività – è un’ulteriore azione in linea con la volontà del Presidio di aprirsi al territorio e di coinvolgere la comunità portando avanti il progetto “Coltiviamo Bellezza”, un laboratorio di sussidiarietà, collaborazione e gestione condivisa dei beni comuni tra cittadini e istituzioni che si tradurrà presto in un patto di collaborazione”.

Per aderire all’evento Plasticfree è necessario compilare un modulo collegandosi al link: https://www.plasticfreeonlus.it/eventi/6376/17-feb-paterno.

Continua a leggere

Trending