Connect with us

Cronaca

In manette donna di Belpasso che aveva raggirato anziano dei suoi miseri averi

Pubblicato

il

I Carabinieri della Stazione di Belpasso, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Messina, hanno arrestato la 44enne Maria Crescimone del posto.

La donna, nell’ottobre del 2018, si era resa responsabile di un odioso reato commesso ai danni di un anziano, depredato con l’inganno dei suoi miseri averi.

In particolare l’anziano, che all’epoca dei fatti aveva la veneranda età di 89 anni, stava rientrando nella propria abitazione quando una donna gli si pose davanti l’uscio di casa qualificandosi come un’impiegata comunale, addetta alla verifica del pagamento della tassa comunale sui rifiuti. 

Il vecchietto, già scosso per l’asserito accertamento, aveva incautamente concesso alla donna di seguirlo all’interno della propria abitazione dove quest’ultima, secondo un collaudato cliché, lo avvertiva del mancato pagamento della tassa comunale e che, conseguentemente, avrebbe dovuto rilevare le sue misure antropometriche per poter così certificare all’amministrazione comunale il suo stato di salute. 

Il nonnino, non avvezzo a comprendere la perfidia umana in quel momento rappresentata dalla donna che gli stava davanti, si privava dei propri monili riponendoli su un tavolo, alcuni anelli ed una collanina,  per consentire una più accurata misurazione ma, manco a dirlo, la donna con una scusa si allontanava … unitamente ai gioielli!

La successiva denuncia del vecchietto ai Carabinieri di Messina, con la conseguente acquisizione di un filmato di videosorveglianza che riprendeva la donna, consentiva all’Autorità Giudiziaria messinese di richiedere ed emettere il provvedimento cautelare in carcere che, però, non è stato possibile notificare all’interessata che, sin dallo scorso mese di aprile, aveva fatto perdere le proprie tracce.

I militari di Belpasso quindi, hanno mantenuto alta la guardia sull’autrice del deplorevole gesto, effettuando una costante ed attenta osservazione della sua abitazione e dei luoghi dove, solitamente, era stata notata in precedenza fino a quando, a seguito di un suo avvistamento, sono entrati in azione bloccandola nei pressi della sua abitazione cingendole i polsi, stavolta, non con monili in oro ma con delle severe manette.

L’arrestata è stata tradotta nel carcere catanese di Piazza Lanza.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Paternò, domani pomeriggio l’ottava edizione degli “Awards of football stars”

Sarà il Piccolo Teatro di via Monastero ad ospitare l’evento con l’assegnazione del “Pallone d’oro siciliano” 2024 e a contenderselo Alessio Asero, Salvo Cocimano e Ivan Agudiak

Pubblicato

il

Tutto pronto a  Paternò per l’ottava edizione degli “Awards of football stars 2024” e del “Pallone d’Oro del calcio siciliano” in programma domani sera alle 18.30 all’interno del “Piccolo Teatro” di via Monastero. Una manifestazione che di anno in anno è diventata punto di riferimento per appassionati e addetti ai lavori, che tra un premio e l’altro, scambiano pareri e confronti sulla stagione appena trascorsa e sulla nuova ormai alle porte. Presentatrice dell’evento la giornalista Federica Zammataro, supportata dal “team award” guidato in modo ineccepibile dal patron Carmelo Licciardello, CEO di LC PREMIAZIONI.

Tanti i premi nel corso dell’evento, soprattutto per le squadre che hanno vinto i campionati nelle varie categorie. Tra i premiati, per citarne alcuni, Calogero Giannopolo della Lega Nazionale Dilettanti che riceverà il premio sportivo “Salvo Vadalà”, il professionista della comunicazione Giuseppe Sapienza che ricevrà il “Premio giornalista siciliano 2024” e poi ancora il Catania, il Trapani e il Paternò che con la loro Coppa Italia hanno portato in alto i colori siciliani.  Tra i presenti, il vice presidente e amministratore delegato del Catania Vincenzo Grella, il direttore sportivo ex Sicula Leonzio e Gubbio Davide Mignemi mentre tra i premiati Flavio Russo, attaccante della Primavera del Sassuolo Campione d’Italia e Alfio Torrisi, tecnico del Trapani che ha vinto campionato e Coppa Italia in attesa della finale della Poule Scudetto per citarne alcuni.

Come sempre spazio a “Gazzetta Rossazzurra” con il premio “Vincenzino Del Vecchio” che quest’anno verrà assegnato a Davide Pettinato, difensore del Vittoria e a “Lo Sport Web” che consegnerà i riconoscimenti a Filippo Raciti (Paternò Calcio), Michele Torquato (Mussomeli), Felice Immordino (Atletico Villalba) e al Qal’at Caltagirone.

La manifestazione si concluderà, come sempre, con la consegna del Pallone d’Oro del Calcio Siciliano che vede in lizza tre calciatori che hanno fatto la differenza nel corso di questa stagione: Alessio Asero del Paternò Calcio, Salvo Cocimano e Ivan Agudiak :  Ancora una volta si arriva carichi ed entusiasti a questo evento che ha raggiunto l’ottava edizione – spiega Carmelo Licciardello – frutto di un lavoro squisito svolto da tutto il team. Saranno con noi tutti i vincenti della stagione 2023-2024 ed alcuni ospiti che ci renderanno orgogliosi della loro presenza. Ogni anno ci accorgiamo di essere punto di riferimento per appassionati e addetti ai lavori. Voglio ringraziare tutto lo staff e i partner che ogni anno sposato questa manifestazione apprezza e riconosciuta ormai in tutta Italia”.  

Continua a leggere

Cronaca

Paternò, incidente stradale in via Giovanni Verga, due le persone ferite

ll sinistro ha visto come protagonista un’Alfa Romeo 147 con a bordo due persone, il conducente del mezzo è andato a sbattere contro il muro di recinzione di una proprietà privata abbattendo un palo dell’Enel.

Pubblicato

il

E’ di due feriti il bilancio di un incidente stradale, probabilmente autonomo, registratosi oggi poco prima delle 11.30 a Paternò, lungo via Giovanni Verga a poche decine di metri dalla baraccopoli di contrada Ciappe Bianche.  Il sinistro ha visto come protagonista un’Alfa Romeo 147 con a bordo due persone.  Il conducente del mezzo, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo dell’autovettura andando a sbattere contro il muro di recinzione di una proprietà privata.

A seguito dell’ incidente un palo in cemento dell’Enel è stato abbattuto.  Scattato l’allarme sul posto si sono diretti gli agenti della polizia municipale di Paternò che hanno effettuato i rilievi del caso e regolato il traffico veicolare. In via Giovanni Verga anche un’ambulanza del 118  che ha presto in loco i primi soccorsi per poi trasportare i feriti, i due occupanti dell’Alfa, in uno degli ospedali  della zona. Non si conoscono le condizioni dei due occupanti  dell’auto. Sul posto sia una ditta specializzata che ha bonificato e messo in sicurezza il tratto di Via Verga interessato dall’incidente sia tecnici dell’Enel che hanno messo in sicurezza il palo abbattuto.

Continua a leggere

Trending