Connect with us

Politica

S.M. di Licodia. Consiglio approva bilancio di previsione

L0opposizione scrive: “Scandalosa l’assenza della giunta e dei colleghi consiglieri che costituiscono momentaneamente il gruppo del sindaco”

Pubblicato

il

Sono servite 5 sedute consiliari, al consiglio comunale di Santa Maria di Licodia, per portare a termine – seppur fuori tempo massimo – l’iter di approvazione del Documento unico di programmazione de le bilancio di previsione 2021-2023. A caratterizzare questa avvincente “saga” politica di fine anno, una dura e certosina azione di opposizione portata avanti da quella che ormai è (e forse lo sarà fino a conclusione di questa legislatura) la nuova maggioranza ed opposizione consiliare licodiese composta dai consiglieri Rizzo, Buttò, Capace, La Delfa, Nicolosi e Massara. Nella seduta di ieri, seppur assente la consigliera Massara, si è aggiunta la consigliera Condurso che era stata assente nei consigli comunali precedenti. A rimanere vuote le sedie dei consiglieri Piemonte, Gorgone, Pinzone, Scandurra e Spalletta nonchè quella del primo cittadino anche lui assente alla seduta.

Nella serata di ieri, i consiglieri afferenti a questa “nuova maggioranza” hanno inviato una nota che pubblichiamo integralmente.

La nota integrale

Approvato il bilancio 2021-2022-2023 così come emendato dalla maggioranza formata dai consiglieri Buttò, Capace, Condurso, La Delfa, Massara,  Nicolosi e Rizzo. A conclusione della proficua sessione di lavori del consiglio comunale, che ha visto apportare molte correzioni  al DUP su richiesta della maggioranza del consiglio, oggi è stato approvato il bilancio 2021-2023. Scandalosa l’assenza della giunta e dei colleghi consiglieri che costituiscono momentaneamente il gruppo del sindaco cioè  Gorgone, Piemonte e Pinzone oltre a Scandurra e Spalletta.

Sprezzante e sminuente delle prerogative del Consiglio comunalela dichiarazione pubblica anticipata dal sindaco “poiché la maggioranza dei consiglieri  ha fatto gli emendamenti adesso se lo votino il bilancio”. La maggioranza consiliare costituita da Buttò, Capace, Condurso, La Delfa, Massara, Nicolosi e Rizzo ha approvato il bilancio che ha  emendato dopo aver sentito le parti sociali e le esigenze di buona parte della comunità:

• Due emendamenti  di € 57.000 complessivi con la specifica del trasporto degli studenti pendolari, per garantire a tutti  gli aventi diritto allo studio il contributo all’abbonamento ferroviario;
• Un emendamento € 16,000 per interventi a favore dei disabili , di cui il primo l’acquisto di sedia posturale• € 40,000 per il decoro e la dignità del nostro civico cimitero
• € 20,000 per interventi urgenti della messa in sicurezza di Pietra Pirciata  monumento che insieme alla Fontana del Cherubino e la Torre medievale costituisce l’identità di Santa Maria di Licodia
• € 20,000 per la manutenzione e la pulizia degli edifici comunali
• € 20,000 per gli interessi di mora contenzioso

Sono impinguate quelle voci di maggior interesse della cittadinanza, con attenzione al fatto che potranno essereutilizzate in dodicesimi. Si rassicuri la cittadinanza: nessuna somma è andata perduta, tutto è rimasto come avanzo di bilancio che consentirà alla nuova e imminente amministrazione di bandire i concorsi per rinnovare la pianta organica comunale ,garantire i diritti dei dipendenti comunali e dei cittadini licodiesi.

I consiglieri comunali
 
Giovanni Buttò
Angelo Capace
Domenica  Condurso
Antonio La Delfa
Giuseppina Massara
Giuseppe Nicolosi
Mirella Rizzo

In Primo Piano

S.M. di Licodia. Consegnati lavori “Belvedere” e inaugurato asilo nido

Soddisfazione dell’amministrazione Mastroianni per i traguardi raggiunti

Pubblicato

il

È stata una giornata importante e carica di traguardi , quella di ieri, a Santa Maria di Licodia, per l’amministrazione Mastroianni. Al mattino, il primo degli appuntamenti importanti è stato quello della consegna dei lavori per la riqualificazione della villa comunale “Belvedere”. I lavori, che dureranno circa un anno, mireranno a mettere in sicurezza la villa attraverso la sostituzione del pavimento, l’eliminazione delle insidie presenti nei vialetti, la demolizione dei vecchi servizi igienici, la trasformazione delle vecchie fontane in aiuole ed il recupero dei un muro pericolante.

«Al più presto vedremo questa villa, spero, rinascere in maniera positiva e propositiva» ha detto il primo cittadino Salvatore Mastroianni. «Questa è una cosa meravigliosa per noi in quanto siamo riusciti ad avere un finanziamento a cui molti non credevano e spero per le nuove generazioni che la conservino e la tutelino da un vandalismo diffuso. Il finanziamento è di 648 mila euro e la ditta se lo è aggiudicato per circa 600 mila euro. Le somme sono messe a disposizione dalla Regione Sicilia dipartimento infrastrutture. Un grazie va all’assessore Marco Falcone che ha voluto fortemente questa opera».

Nel pomeriggio, la “festa” si è invece spostata in via Aldo Moro, dove si è tenuta una piccola cerimonia di inaugurazione dell’asilo nido comunale. Un servizio affidato alla cooperativa sociale Iride di Lentini che già da oggi sarà disponibile per i cittadini licodiesi e non. Le attività sono rivolte ai piccoli di età compresa tra i 3 e 36 mesi di età e la struttura rimarrà aperta dalle 8.30 alle 16:30. Anche in questo caso, la realizzazione dell’opera si è resa possibile grazie ad un finanziamento della Regione Siciliana, Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro di circa un milione di euro.

«È una grande soddisfazione» ha commentato il sindaco Mastroianni, «perché diamo alla comunità un nuovo servizio. Abbiamo tribolato per anni per avere una struttura, secondo me, bella ed a misura di bambino. Una struttura – e non voglio essere presuntuoso – non c’è in provincia di Catania. Una struttura di 400 metri quadri che potrà essere un valido supporto per le famiglie».

Continua a leggere

Gli artiicoli più letti