Connect with us

Eventi

La noia della quarantena si combatte a suon di musica sui balconi

Nuovo appuntamento alle 18 con il flash mob nato sui social sotto l’hashtag #unitimalontani

Pubblicato

il

Flash mob alle finestre e ai balconi. Dopo il successo di ieri, oggi alle 18 si replica con un nuovo affaccio collettivo per cantare e spazzare via la noia da quarantena e la paura per la pandemia da Coronavirus, che sta investendo il Paese nelle ultime settimane.

Se non ci si può ritrovare per strada, se non ci si può dare appuntamento al bar o al parco per scambiare quattro chiacchiere, la soluzione è la canzone italiana, che risuona di pianerottolo in balcone.

Ieri il suggerimento era di intonare, con un proprio strumento o con l’uso dello stereo, l’Inno di Mameli.

A Santa Maria di Licodia in via Randone ad animare il quartiere ci ha pensato il Maestro Yuri Furnari. Mentre in via Dei Platani dal balcone di casa sua si è esibito il piccolo allievo, Salvo Rascunà. Le loro esibizioni sono diventate virali via Facebook regalando un momento di spensieratezza.

Per oggi la richiesta è “Azzurro” di Adriano Celentano, e si chiuderà domenica con “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano. L’appello che, neanche a dirlo, è partito dai social, nel giro di poche ore ha raccolto moltissima gente sotto l’hashtag #unitimalontani, con l’obiettivo di rendere la quarantena forzata degli italiani meno pesante.

Non esitate a prendere in mano uno strumento anche voi, all’occorrenza pentole e coperchi vanno bene per esibirvi e fate girare i vostri video.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi

Ragalna, amministrative: Nino Caruso candidato sindaco

“Mi metto in gioco per servire la mia città e fare la differenza. Accanto a me ho scelto delle persone che credono nella possibilità di vivere in una Ragalna migliore e che possono far sentire forte la propria voce”.

Pubblicato

il

Comunicazione elettorale a pagamento

A Ragalna, in vista delle elezioni amministrative del prossimo 8-9 giungo, il candidato sindaco Nino Caruso ha presentato, nei giorni scorsi, il suo programma alla citta e i candidati al consiglio comunale nella lista “Alleanza per Ragalna. Nino Caruso Sindaco”.La presentazione è avvenuta a dinanzi a diverse centinaia di persone.
Nino Caruso ha sottolineato, nel corso del suo intervento il perchè della sua scelta di candidarsi: “Mi metto in gioco per servire la mia città e fare la differenza. Accanto a me ho scelto delle persone che credono nella possibilità di vivere in una Ragalna migliore e che possono far sentire forte la propria voce. Persone che non si sono tirate indietro: pronte a servire la nostra comunità con la loro competenza e disponibilità.  Il programma elettorale proposto dal gruppo “Alleanza per Ragalna” sintetizza le esigenze e le richieste scaturite dal contatto costante e continuo con i cittadini. Gli spunti e le progettualità tratti da questi confronti, sottoposti ad un preliminare e rigoroso vaglio di fattibilità, sono stati posti alla base del nostro programma politico-amministrativo. Uno dei nostri obbiettivi è dare a Ragalna un’identità fondata sui valori del dialogo e della collaborazione, in modo da colmare problematiche di divisione e contrapposizione assolutamente sterili ed anacronistiche, che se non estirpate definitivamente, rischiano di far regredire la nostra comunità, piuttosto che proiettarla a pieno titolo nella modernità. Siamo sempre più intenzionati ad andare avanti per la nostra strada, per la realizzazione dei nostri progetti ed anche dei nostri sogni, con l’umiltà e la vicinanza alla gente che ci contraddistingue, ma anche con grinta, passione e competenza”.

 

I 12 candidati al consiglio comunale nella lista “Alleanza per Ragalna. Nino Caruso Sindaco sono: Davide Caliò, Domenico Cariola, Biagio Di Salvo,  Rita Lucia Giuffrida, Maria Luisa La Rosa, Francesca Laudani, Dario Moschetto,  Enea Moschetto, Emilio Pappalardo, Emidio Pappalardo, Barbara Angela Virgillito , Maria Rita Vitaliti.

 

Assessori Designati: Emanuele Motta e Vincenzo Messina 

 

COMUNICAZIONE ELETTORALE 

 

Il programma di Nino Caruso è strutturato in diversi punti  e ben articolato:   

 

TERRITORIO E PROGETTUALITA’ 

ZONA ARTIGIANALE

La necessità di individuare delle aree al di fuori di quelle urbane cittadine in cui localizzare le attività imprenditoriali è stata rappresentata in maniera forte dai nostri imprenditori agricoli. Di concerto, quindi, con gli operatori commerciali interessati, si cercherà di portare a compimento la progettazione di tale area. La ricerca e l’utilizzo di finanziamenti sia pubblici che privati consentirà, finalmente, la realizzazione della zona artigianale, vero volano per la crescita e lo sviluppo economico del territorio.

OPERE PUBBLICHE

 Il settore opere pubbliche, negli ultimi anni, si è dedicato essenzialmente al completamento di opere già precedentemente programmate ed avviate, piuttosto che ad una vera e propria nuova progettazione.  Il nostro Comune necessita ancora di molte opere: qui di seguito citiamo solo alcune delle principali progettualità che ci proponiamo di portare avanti durante il nostro mandato elettorale:

Riqualificazione reta del servizio idrico comunale;

parco sub-urbano della grotta catanese;

centro civico

viabilità interna con creazione, ove possibile, dei marciapiedi

parco ed aeree attrezzate derivate dal sistema perequativo del nuovo

centro vulcanologico e casa dell’Etna

campetti di tennis e di Padel.

RIQUALIFICAZIONE DELLA VIABILITA’ INTERNA E POTENZIAMENTO DI QUELLA ESTERNA

 La viabilità interna del nostro Paese ha bisogno di una buona riqualificazione, sia sotto il profilo del rifacimento del manto stradale che sotto l’aspetto del riordino di dossi, marciapiedi, aree adiacenti ecc. Serve, inoltre, una revisione ed un efficientamento della circolazione stradale. Regolarizzare ed ottimizzare questi elementi della viabilità urbana è una questione prioritaria per contribuire a migliorare la vita dei cittadini residenti e dei fluttuanti e riqualificare l’offerta turistica.

 COMPLETAMENTO DEL CIMITERO

 Il  cimitero comunale è rimasto da lungo tempo un’opera “incompiuta”.  E necessario mettere mano alle opere più urgenti: completamento dei lavori di pavimentazione, impianto elettrico sottotraccia, informatizzazione delle procedure riguardanti le lampade votive, individuazione degli spazi per la realizzazione di tombe a cielo aperto, di loculi e cappelle. Realizzazione di un accesso nella zona posta a nord, per rendere più diretto e fruibile l’accesso a tombe e cappelle poste nella parte sommitale del cimitero comunale.

AMPLIAMENTO E COMPLETAMENTO, COLLAUDO E MESSA A NORMA DELL’IMPIANTO D’ILLUMINAZIONE PUBBLICA

L’impianto di pubblica illuminazione esistente necessita di una messa a norma che deve essere realizzata in tempi brevi, per garantire una migliore protezione e sicurezza della nostra cittadinanza. Ma l’idea del nostro gruppo è più ambiziosa; infatti, vorremmo realizzare una “comunità energetica” sinergica con utilizzo di fonti energetiche alternative sia a livello collettivo che singolo, che ci permetta di raggiungere la quasi auto sufficienza dal punto di vista energetico pubblico e al contempo consenta l’accesso ai singoli cittadini rendendoli autosufficienti dal punto di vista energetico. La realizzazione di tale  progettualità comporterà:

Benefici economici. Grazie ai meccanismi di incentivazione derivanti dall’energia prodotta e utilizzata, la comunità sarà in grado di produrre un “reddito energetico” da redistribuire, ovvero un surplus remunerativo proveniente dall’ energia prodotta. I risparmi energetici si traducono per il Comune in cali dei consumi e dei costi in bolletta.

Benefici ambientali. Tra i vantaggi delle comunità energetica c’è la diffusione delle rinnovabili (soprattutto fotovoltaico, ma cio non reclude l’utilizzo di altre tecnologie, come eolico o batterie) al posto delle fonti fossili. Questo implica una diminuzione delle emissioni nocive dei gas responsabili dell’effetto serra (anidride carbonica) e un beneficio diretto sugli ecosistemi ambientali e sul cambiamento climatico.

Benefici sociali. Questa forma di green economy favorisce l’aggrega-zione sociale educando i cittadini a una cultura rivolta alla sostenibilità urbana, coinvolgendo tutte le fasce della popolazione. La creazione di una comunità attenta alla sostenibilità ambientale promuove la diffusione di modelli di inclusione e collaborazione in grado di generare benefici per il territorio e per le persone che lo abitano.

Le comunità energetiche rinnovabili sono anche un’ottima occasione per accrescere la consapevolezza dei consumatori sull’importanza delle risorse, promuovendo comportamenti virtuosi e in grado di contrastare la povertà energetica.

REALIZZAZIONE DEL CENTRO CIVICO  

Attuare questo punto programmatico è sicuramente una priorità ed una legittima, aspirazione dei cittadini ragalnesi che da tempo, ormai, aspettano la realizzazione del proprio centro civico. Sicuramente si tratta di un’impresa molto impegnativa, una sfida, che affronteremo nella consapevolezza che la sua realizzazione aumenterà la spinta ad un miglioramento sia della socialità collettiva che dello sviluppo economico e culturale del nostro Paese. La realizzazione di quest’area, attraverso un progetto particolareggiato, in armonia con quanto  stigmatizzato nel nuovo PRG ed in linea con la vigente normativa, riguarderà tutta la zona del centro civico. In tal modo verrà realizzata una realistica rimodulazione del regolamento sulla perequazione.

CONTROLLO TERRITORIO E VIDEOSORVEGLIANZA

Al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini, risulta indispensabile prevenire e reprimere atti delittuosi, attività illecite ed episodi di microcriminalità commessi sul territorio comunale. Per garantire maggiore sicurezza ai cittadini nell’ambito del più ampio concetto di “sicurezza urbana”, è necessario prevenire e reprimere fenomeni di degrado urbano e svolgere controlli volti ad accertare e sanzionare violazioni delle norme in materia ambientale e delle disposizioni del regolamento per la gestione integrata dei rifiuti urbani. Per vigilare sull’integrità, sulla conservazione e sulla tutela del patrimonio pubblico e privato, dell’ordine, del decoro e della quiete pubblica, controllare determinate aree del territorio comunale e monitorare i flussi di traffico, risulta necessario dotarsi di un impianto di video sorveglianza, che può essere esteso a tutto il nostro territorio comunale, unitamente all’impianto di illuminazione. L’amministrazione comunale dovrà dotarsi di un regolamento che disciplini il trattamento dei dati personali acquisiti mediante l’utilizzo degli impianti di videosorveglianza attivati nel territorio comunale che dovranno tutti essere censiti in un apposito allegato al regolamento. Tale soluzione programmatica consentirà di monitorare e tenere sotto controllo la piaga delle micro-discariche, diffuse in tutto il nostro territorio. Una particolare attenzione verrà rivolta alla prevenzione degli incendi attraverso V’installazione in punti strategici del territorio delle c.d. “vedette elettroniche” l’atmosfera di vaste aree boschive prevenendo possibili incendi e localizzandoli in tempo utile.

POTENZIAMENTO DELL’UTC CON RICERCA DI PERSONALE

Il potenziamento dell’U.T.C. è una priorità improrogabile sia per definire tutte le pratiche che giacciono inevase a causa della cronica carenza di personale, sia per dare una risposta adeguata a tutte le richieste che, a seguito dell’attuazione del Nuovo P.R.G. si presenteranno e dovranno essere evase in tempi ragionevolmente brevi. Attingere pertanto alle possibilità di assunzioni è un fattore prioritario per il nostro Comune. La definizione delle specifiche problematiche urbanistiche (vedi sanatorie edilizie, problematiche legate ai bonus) può costituire una forma di auto-finanziamento e fare da traino per alleggerire la situazione economica del comune, allo stato attuale  particolarmente compromessa.

ADEGUAMENTO DEL PRG

 L’approvazione del regolamento sulla perequazione, se pur frettolosa, non conclude la vicenda PRG; infatti, sin da subito si dovrà procedere al suo aggiornamento alla luce delle nuove norme frattanto entrate in vigore e delle diverse soluzioni territoriali da valutare. Un gruppo di lavoro composto da tecnici del territorio, ottimi conoscitori delle esigenze territoriali e sociali del comune, farà da supporto al team di docenti dell’Università di Catania, con cui già in passato è stato avviato un rapporto di fattiva collaborazione

TURISMO E ATTIVITÀ CONNESE

 Il nostro Comune è un piccolo centro alle pendici dell’Etna e le sue potenzialità, oggi, non sono sicuramente sfruttate al massimo ed al livello di quelle poste in essere in comuni vicini; a tal proposito, l’obiettivo prioritario del nostro programma è proporre innanzitutto un nuovo modo d’intendere il turismo, non legato solamente ad uno solo dei molteplici fattori che lo costituiscono, cioè il paesaggio del l’Etna, ma aperto totalmente a tutte quelle attività collaterali e simbiotiche che coniugano l’integrazione, l’accoglienza, la ricettività tramite l’offerta di post letto ( B&B, case vacanze etc.), la pulizia del territorio, la programmazione delle manifestazioni, i trasporti interni ed esterni, i prodotti tipici della nostra agricoltura: l’olio e la variegata qualità di frutta, le nostre grotte e conetti vulcanici. Tutto quello che ci circonda può essere sfruttato e potenziato per farne un vero trampolino di lancio del turismo, a tutto vantaggio dell’economia e la socialità ragalnese. Senza mai dimenticare il nostro profondo legame con l’ETNA e con tutte le peculiarità ad essa intrinsecamente connesse: percorsi e sentieri naturali, Grande Albergo dell’Etna, l’Osservatorio astrofisico, piste di sci di fondo, attività imprenditoriali e commerciali e certamente non ultimo l’Ente Parco dell’Etna con cui è indispensabile intrecciare e mantenere rapporti per migliorare la fruibilità di tutto questo mondo che si chiama ETNA.

CIRCUITO ENOGASTRONOMICO “olio TURISTICO”

Per circuito olio-turistico si intende l’insieme delle attività di conoscenza dell’olio d’oliva espletate nel luogo di produzione, quali le visite nei luoghi di coltura, di produzione o di esposizione degli strumenti utili alla coltivazione dell’ulivo. Da tanti anni nel nostro  Comune si organizza la sagra dell’olio extra-vergine d’oliva perché è da tutti riconosciuto che il nostro è un olio di qualità eccellente, specie quello che segue la filiera riconosciuta dagli enti che tutelano la DOP MONTE ETNA RAGALNA. Resta pertanto prioritario agevolare e promuovere questa pratica di produzione. Da ciò nasce la nostra proposta di creazione di un circuito enogastronomico “olio turistico” che veda Ragalna come Comune capofila e che partendo dalla realtà ragalnese coinvolga le comunità limitrofe in un circuito che comprenda attività della ristorazione, della ricettività, dei trasporti delle scuole e di riflesso delle diverse realtà sociali. L’elemento saldante sarà l’olio extra-vergine di oliva a marchio DOP e si rivelerà come un’esperienza in cui la scoperta e la degustazione delle produzioni olivicole locali si abbineranno alla visita dei luoghi e dei territori di produzione con la conoscenza : Trekking e attività tra i vigneti/uliveti, coinvolgimento nelle attività locali come la vendemmia o la raccolta delle olive, possibilità di assistere e partecipare a tutta la filiera produttiva dell’olio, dalla visita degli uliveti, alla trasformazione e assaggio del prodotto finito. Ricordando che Ragalna è inserita nel disciplinare DOP MONTE  ETNA in questo circuito saranno inserite le iniziative legate al museo della civiltà contadina e gli itinerari storici naturalistici “sulle tracce dei vecchi frantoi di Ragalna ” Verranno incrementati anche i mercatini autunnali e si attuerà un marketing territoriale che permetta la conoscenza, a promozione e la commercializzazione del “Prodotto Ragalna”.

PERCORSI PEDONALI TRACCIATI NELLA COSIDDETTA “DORSALE VERDE”

 Nella “Dorsale verde” identificata dal PRG, zone adiacenti ed immerse nel verde possono diventare parchi itineranti dove poter fare anche attività fisica ricreativa per tutte le età, facendo conoscere direttamente senza bisogno di mezzi di locomozione il nostro Paese. Realizzazione di piste ciclabili già previste come percorsi nel nostro PRG ,con l’individuazione di stalli per ricariche bici elettriche o di sosta/attesa. A tal fine si possono riqualificare edifici come il vecchio macello, e/o casolari agricoli lungo tutto il percorso.

VALORIZZAZIONE DELLA GROTTA DELLA “CATANESE”

La grotta lavica della “Catanese” insieme ai conetti vulcanici presenti sul territorio, sono oggetto di una progettualità mai realizzata realmente. In accordo con i proprietari si intende mettere in sicurezza ed incrementare la fruibilità di queste bellezze naturalistiche, incrementandone la frequentazione con l’ausilio di guide turistiche.

CREAZIONE DEL MUSEO VULCANOLOGICO ETNEO.

Grazie allo studio geologico nel nuovo PRG sono stati individuati all’interno del nostro territorio punti geologici importanti sotto il profilo vulcanologico e paesaggistico; infatti, esistono conetti vulcanici, aggrottamenti ed altre specificità legate all’attività eruttiva dell’Etna che inseriti in progetti di sviluppo turistico delle aree, possono diventare mete di escursionit turistiche oltre che avere una valenza didattica. Per questo motivo in sinergia con la scuola primaria e secondaria di primo grado ci faremo promotori di progetti volti ad approfondire lo studio di questi elementi peculiari del nostro territorio.

 IMPLEMENTAZIONE DELLA SEGNALETICA

La segnaletica sia verticale che orizzontale dovrà sicuramente essere implementata e resa più efficiente al fine di migliorare la circolazione stradale e rendere più facilmente rintracciabili e raggiungibili i vari siti da visitare e le strutture ricettive dislocate in diverse parti del territorio. In particolare si fa riferimento alla rintracciabilità dei siti con codici BRCode, ed alla descrizione dei punti più caratteristici e significativi del territorio.

IMPLEMENTAZIONE DELLA RICETTIVITÀ

 Il concetto di turismo non può prescindere dal tema della ricettività alberghiera.  Le nostre attuali risorse, a dire degli operatori del settore, non sono sufficienti a coprire la domanda odierna. Ecco allora la necessità di implementare la ricettività sia alberghiera che dei B&B che delle case vacanze; all’uopo si creerà un Ufficio Comunale dedicato a questa problematica per agevolare il più possibile lo svolgimento delle pratiche per l’apertura dei locali dedicati a queste attività proponendo forme alternative d’incentivazione per rendere più attrattivo questo sbocco occupazionale rivolto soprattutto ai nostri giovani.

ETNA: PARCO DEL GUSTO” la nostra proposta di Parco del gusto è strettamente connessa al c.d. “Olio turistico”. L’Ente Parco dell’Etna insiste su un territorio dalle caratteristiche socioculturali uniche; ed è su questa unicità che si vorrebbe costruire l’idea di un “Parco “in cui si possano gustare sapori, atmosfere ed esperienze che coinvolgano operatori imprenditoriali principalmente della nostra Ragalna, oltre che di comuni limitrofi.  Naturalmente questa progettualità e’ legata alla fruibilità dei territori etnei altomontani ed al potenziamento delle risorse presenti in loco quali: il Grande Albergo dell’Etna, le piste di sci, l’Osservatorio astrofisico e i sentieri naturalistici presenti sull’Etna, alcuni dei quali partono proprio da Ragalna. Puntare a livello turistico sull’Etna è più che mai necessario e vitale, in quanto il nostro vulcano è fonte primaria sia di risorse naturali uniche e irripetibili che di potenzialità economiche.

POTENZIAMENTO E RIMODULAZIONE DEI TRADIZIONALI MERCATINI

 Per richiamare flussi turistici nel nostro territorio andranno rimodulati e potenziati i tradizionali mercatini che si svolgono nelle varie stagioni dell’anno: estate, autunno e in occasione del periodo natalizio. . Questo progetto risulta strettamente collegato anche al punto del programma riguardante la creazione del circuito olio turistico, e fornirà non solo la visione materiale della civiltà contadina, ma anche la storia sociale della nostra comunità nel tem-po, ponendosi tra le finalità anche la realizzazione di libri divulgativi di natura storico documentaristica su tutte le attività che presenti nel nostro territorio nel tempo. Anche questo punto del programma oltre che diretto a valorizzare la storia del territorio produrrà nuove opportunità di lavoro.

POTENZIAMENTO E RIMODULAZIONE DEI TRADIZIONALI MERCATINI

 Per richiamare flussi turistici nel nostro territorio andranno rimodulati e potenziati i tradizionali mercatini che si svolgono nelle varie stagioni dell’anno: estate, autunno e in occasione del periodo natalizio. Questo punto programmatico è stato elaborato a seguito di numerosi incontri propedeutici con gli operatori del settore produttivo, fortemente interessati a valorizzare la loro produzione sia agricola che artigianale. Si procederà con la riconferma degli appuntamenti con le tradizionali sagre che valorizzano al meglio la nostra cultura gastronomica, legata all’uso di verdure spontanee e di altri prodotti agricoli. Tale programmazione è finalizzata a mantenere vive e tramandare tradizioni e culture gastronomiche che sempre nell’ottica della promozione turistico-gastronomica, si rende utile agevolare promuovere la nascita all’interno del nostro comune di piccole aziende di trasformazione di prodotti agricoli, attraverso l’applicazione di detrazioni fiscali per i primi anni di insediamento produttivo, oltre a tutti le possibili agevolazioni a livello burocratico amministrativo. Si opererà anche nel senso di potenziare, tutelare e proteggere anche le realtà produttive già esistenti.

ASSOCIAZIONISMO

 Il nostro Paese nonostante possa contare su una esistenza relativamente breve come comune autonomo è stato da sempre fucina di associazioni che si sono spese per la crescita di Ragalna; molte delle quali sono ancora presenti ed operative nella realtà locale. È giunto quindi il momento di far lavorare in sinergia tutte queste Associazioni per promuovere e rafforzare il “sistema Ragalna” e far proliferare la “cultura” del mettere a disposizione il proprio tempo e l’impegno, contribuendo fattivamente ed in prima persona a costruire un nuovo modello di socialità, improntato sulla consapevolezza delle altrui esigenze e sull’aiuto reciproco. Questo Gruppo farà tutti i assi necessari per incrementare l’associazionismo, in tutte le sue innumerevoli espressioni . Questo Gruppo farà tutti i assi necessari per incrementare l’associazionismo, in tutte le sue innumerevoli espressioni (sportivo, culturale, gastronomico, ambientale, turistico etc.) attivando, anche attraverso canali regionali e provinciali, tutte quelle opportunità e capacità economiche e finanziarie che oggi risultano carenti o addirittura assenti, in modo da rendere concretamente realizzabili proposte e idee.

 PROTEZIONE CIVILE

Nel novero delle associazioni la protezione civile occupa un ruolo di grande rilievo: come emerso da specifici incontri è urgente verificare ed eventualmente attualizzare ed aggiornare i piani di prevenzione legati al circuito della protezione civile (terremoto, emergenza lavica, cenere vulcanica, evento atmosferico estremi, alluvioni, trombe d’aria) cercando di  rendere partecipe tutta la nostra gente sulla loro predisposizione ed attuazione. Responsabilizzare e informare è già di per sè il primo passo per prevenire. Infatti per rendere concreto e funzionale  il piano di protezione civile, verrà realizzato un piccolo vademecum – prontuario  da distribuire  a tutte le famiglie presenti sul territorio, in cui vengano indicati tutti i comportamenti da tenere in caso di eventuali calamità naturali , identificando punti di raccolta sul territorio  e di eventuali vie di fuga .

POLITICHE ECONOMICHE

Il nostro gruppo si pone l’obbiettivo, di favorire l’incremento delle attività commerciali, proteggendo quelle già esistenti e favorendo quelle di nuova creazione, specialmente in ambito giovanile. Occorrerà pertanto una progettualità condivisa ed assistita con i fruitori, cercando di portare risorse economiche nel nostro territorio attraverso progettualità europee e regionali.

 VALORIZZAZIONE E ATTUAZIONE DELLA DECO E SUO MARCHIO

 Il mondo produttivo ragalnese è impegnato nello sforzo di rendere sempre più alto lo standard qualitativo della propria produzione, a ciò deve corrispondere l’impegno del Comune nella tutela e promozione del prodotto. Oggi sono molte le possibilità offerte a livello regionale, nazionale ed europeo e il nostro impegno sarà quello di promuovere le nostre eccellenze in tutte le forme che le diverse opportunità ci daranno. I nostri prodotti agricoli sono delle eccellenze territoriali e vanno adeguatamente protetti e pubblicizzati inserendoli nei circuiti regionali e nazionali. La promozione tramite la DeCo vuol essere solo l’inizio di una programmazione ben più vasta; infatti la Deco è un attestazione che viene attribuita dal comune per riconoscere, promuovere e tutelare i prodotti agro alimentari ed artigianali locali e particolarmente caratteristici di un territorio . Il nostro gruppo, pertanto nella sua azione amministrativa intende partecipare a tale sviluppo con ogni possibile iniziativa ivi compresa la promozione della funzione sociale dell’iniziativa economica, pubblica e privata, favorendo lo sviluppo di forme di associazionismo economico e di cooperazione.  L’ Amministrazione dovrà assumere un ruolo decisivo, al fine di favorire le condizioni di futura sostenibilità dello sviluppo locale, principalmente attraverso la valorizzazione del patrimonio ambientale, territoriale e culturale propria di ciascun luogo. L’obiettivo è quello di valorizzare e salvaguardare i prodotti locali salvando la biodiversita, ma anche di conservare e custodire le tradizioni  tipiche del luogo.

 VALORIZZAZIONE E INCREMENTAZIONE COLTIVAZIONI AUTOCTONE

 Al fine di dare una caratterizzazione locale ed esclusiva della nostra produzione agricola, memore di antiche tradizioni, si cercherà di incentivare e valorizzare la produzione viti-vinicola di Ragalna cercando di favorire l’impianto di antichi vitigni originari del nostro territorio cosi che oisda essere salvaguardato questo antico patrimonio di biodiversità.

ABBASSAMENTO DELLA PRESSIONE FISCALE

Alcune delle iniziative proposte nei precedenti punti programmatici quali la riduzione della Tari tramite un maggior riciclo dei rifiuti da parte delle famiglie con vendita alle filiere della parte di rifiuti differenziati, l’autofinanzia-mento tramite la “comunità energetica” collettiva con evidente risparmio sulle bollette elettriche; l’applicazione del nuovo PRG che dovrebbe fornire maggior introiti per opere di urbanizzazione, libereranno molte risorse economiche che verranno riversate sulla detassazione comunale in modo progressivo, riducendo così la pressione fiscale che grava sui cittadini del nostro Comune.

 GESTIONE RIFIUTI

 Il riciclo dei rifiuti tramite la progettualità locale della filiera della differenziazione del rifiuto ci permetterà di recuperare (tramite la vendita alle filiere del vetro, ferro, alluminio, plastica etc.) somme di denaro non indifferenti che saranno destinate allo sgravio delle bollette TARI dei nostri concittadini, contribuendo, in tal modo, ad abbassare la pressione fiscale. Una parte importante del nostro programma riguarda lo sviluppo delle attività di recupero dell’umido con la creazione delle compostiere di comunità, legate alla produzione a basso costo di materiale fertilizzante, con ricaduta positiva sull’occupazione lavorativa. Il nostro progetto prevede di avviare campagne di sensibilizzazione al riciclo rivolte a tutti i cittadini, ed in particolare a bambini e ragazzi che verranno sensibilizzati sull’argomento grazie a progetti di collaborazione con l’istituzione scolastica. L’obiettivo è ridurre la quantità di rifiuti adottando piccoli cambiamenti nelle nostre abitudini di vita: scegliere prodotti con imballaggi riutilizzabili per ridurre la quantità originaria dei rifiuti, separare correttamente i rifiuti da differenziare; riutilizzare barattoli e bottiglie di vetro. Promuovere campagne di sensibilizzazione al riciclo ed al risparmio energetico anche grazie a mercatini dell’usato.

 BIENNIO SCUOLA MEDIA SUPERIORE

Il nostro Comune da parecchi anni aspira a completare l’offerta formativa scolastica anche attraverso l’inserimento nella stessa, di un biennio di scuola media superiore. Il nostro programma prevede di facilitare e favorire questa offerta formativa, mettendo a disposizione locali e risorse. Questo permetterà a molti studenti residenti nel nostro comune di frequentare il biennio di scuola superiore senza dover affrontare spostamenti in altri comuni ed alleviando, per le famiglie, anche se in piccola parte, l’annoso problema della mobilità scolastica.

 PROGRAMMAZIONE E FINANZIAMENTO DI PROGETTI SCOLASTICI

 La scuola merita un ruolo prioritario nella programmazione economica, in quanto investire nella scuola equivale ad investire sul futuro dei nostri figli contribuendo a costruire un futuro migliore per il nostro Comune. Nell’ambito delle nostre politiche giovanili vogliamo proporre il finanziamento di progetti scolastici curriculari o extra curriculari in collaborazione con la scuola, vogliano ripristinare il concorso per borse di studio per gli alunni più meritevoli, agevolare il percorso di formazione scolastico di giovani in difficoltà, utilizzare durante l’ora di educazione fisica anche la piscina tramite specifiche convenzioni, agevolare l’attività sportiva nell’ambito dell’atletica leggera utilizzando il nostro nuovo campo sportivo. Sensibilizzare i nostri scolari all’attività teatrale, sia tramite la creazione del gruppo teatrale scolastico sia fornendo abbonamenti teatrali gratuiti agli scolari. Valorizzare la cultura e la lingua siciliana inserendo proposte didattico-culturali nell’ambito dei POF anche con l’ausilio di supporti informatici.

POTENZIAMENTO E FINANZIAMENTO DELL’ASILO NIDO CON RIDUZIONE DELLA RETTA DI FREQUENZA A CARICO DELLE FAMIGLIE 

Rimodulazione dei contributi regionali per il funzionamento dell’asilo nido e aumento della quota di compartecipazione da parte del nostro Comune al fine di poter attuare una progressiva riduzione delle rette delle famiglie che fruiscono del servizio, soprattutto di quelle monoreddito e/o con basso reddito famigliare (ISEE).

 

 

Continua a leggere

Cultura

Paternò, fine settimana all’insegna della cultura e della valorizzazione del patrimonio

Lungo un suggestivo percorso che attraversa il centro storico sarà possibile ammirare esposizioni presso l’Istituto di Istruzione Secondaria “Mario Rapisardi”, fino ad arrivare al maestoso Castello Normanno, dove sarà esposta la copia delle Consuetudini di Bianca di Navarra.

Pubblicato

il

Sarà un fine settimana “pieno”  di cultura quello che la città di Paternò si appresta a vivere. Il comune partecipa alla Notte Europea dei Musei, un evento culturale di grande rilevanza promosso dal Ministero della Cultura con l’obiettivo di diffondere la conoscenza del patrimonio e dell’identità culturale europea. La Notte Europea dei Musei, sostenuta da importanti istituzioni come l’Unesco, il Consiglio d’Europa e l’ICOM, coinvolge musei di tutto il continente sin dal 2005, promuovendo l’identità culturale europea in ogni angolo dell’Unione. Quest’anno l’evento si terrà il sabato sera- Paternó, con il suo ricco patrimonio storico e artistico, si prepara ad accogliere i visitatori in un’atmosfera festosa e accogliente. Lungo un suggestivo percorso che attraversa il centro storico, sarà possibile ammirare esposizioni presso l’Istituto di Istruzione Secondaria “Mario Rapisardi”, fino ad arrivare al maestoso Castello Normanno, dove sarà esposta la copia delle Consuetudini di Bianca di Navarra. Inoltre, sarà possibile visitare le affascinanti Chiese dell’Ex Monastero, Santa Barbara, Santa Caterina, Cristo al Monte, San Francesco alla collina, e Santa Maria dell’Alto, dove verranno mostrati tesori e opere d’arte di inestimabile valore.

Continua a leggere

Trending